Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Borgosesia sospende la concessione a favore dell’Asl: mai utilizzati i locali di piazza Mazzini
Attualità Borgosesia e dintorni -

Borgosesia sospende la concessione a favore dell’Asl: mai utilizzati i locali di piazza Mazzini

Nonostante la richiesta di proroga dall’Azienda Sanitaria, il comodato d’uso non verrà rinnovato e l’appartamento tornerà nella disponibilità del Comune.

Borgosesia sospende la concessione del centralissimo palazzo Castellani: «Non siamo un limone da spremere».

Borgosesia sospende la concessione a favore dell’Asl

Il Comune di Borgosesia ha deciso di non rinnovare all’Asl la concessione in comodato d’uso gratuito dell’appartamento nel palazzo Castellani. L’amministrazione l’aveva offerto all’Asl nell’agosto del 2019 per ospitare i medici in tirocinio presso l’ospedale Santi Pietro e Paolo.

Mai utilizzati i locali

«Un anno e mezzo fa abbiamo messo a disposizione questo spazio a sostegno del progetto formativo dell’Azienda rivolto ai giovani medici – dice il Sindaco Paolo Tiramani – ma con sorpresa ci siamo accorti che in tutto questo tempo l’appartamento non è mai stato utilizzato; nemmeno nel periodo del lockdown, quando ci siamo dovuti anche occupare di trovare appartamenti per i medici che arrivavano a lavorare nel nostro ospedale».

Asl ha chiesto il rinnovo

I locali in questione si trovano al secondo piano del centralissimo e prestigioso palazzo Castellani e il Comune li ha concessi in comodato d’uso nell’agosto 2019 . «Ora l’Asl VC ci chiede di rinnovare la concessione – continua il primo cittadino – ma, francamente, lo trovo assurdo. Questo spazio dev’essere a disposizione di chi ne ha veramente bisogno, non di chi lo pretende per poi non utilizzarlo».

«L’Azienda Sanitaria deve capire che il territorio non è un “limone da spremere”: siamo disponibili, e l’abbiamo dimostrato ampiamente, ma solo a fronte di una progettualità seria. Questo appartamento, lasciato inutilizzato per 18 mesi dall’Asl, sarà senz’altro utile ad altre realtà che ne hanno un bisogno effettivo e ne rispettano il valore».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *