Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Chiara Serpieri non si dimette da direttore dell’Asl Vercelli
Attualità Borgosesia e dintorni -

Chiara Serpieri non si dimette da direttore dell’Asl Vercelli

La maggioranza dei sindaci però ha bocciato il suo operato.

Chiara Serpieri non si dimette da direttore dell’Asl Vercelli.

Chiara Serpieri non si dimette

Nonostante la bocciatura da parte dei sindaci sull’operato del direttore Asl Vercelli e la conseguente richiesta di dimissioni presentata da alcuni amministratori Chiara Serpieri rimarrà al proprio posto. La dirigente ha detto di non avere alcuna intenzione di fare un passo indietro ammettendo però alcune criticità. In Valsesia poi nell’ultimo periodo i piccoli centri hanno dovuto fare i conti con la mancanza del pediatra e il mancato arrivo del medico di base.

LEGGI ANCHE: Alta Valsesia senza pediatra: sale la protesta

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

 

3 Commenti

  • Fabio Bosio ha detto:

    Faccia come il c…o. Tipico caso di italietta,Paese allo sbando anche prima del Covid.

  • Laki ha detto:

    Questo è un paese ormai distrutto!
    Pensate che ho saputo che é finita anche la cassa integrazione, peccato che però non abbiamo iniziato a lavorare
    Vi rendete conto? Chissà quanti milioni di italiani saranno in queste condizioni, dove andremo a mangiare?
    A casa di quelle merde?
    Le sanzioni si però! A qualcuno é già arrivato il bollo non pagato con la multa.
    Io non pago più nulla. Basta siamo allo stremo
    Svegliamoci cazzo facciamo questa guerra, queste merde devono pagare

  • Laki ha detto:

    È vergognoso quanta poca gente la pensa come me
    Lo si capisce dal fatto che nessuno risponde hai massaggi!
    Stupidi! Continuate a seguire il vostro governo, presto ve ne pentirete poveri imbecilli!
    Questo è solo un paese di buffoni capaci a lamentarsi al bar e poi come escono vanno a pagare quello che il governo gli ha chiesto.
    Ma non capite che non abbiamo più nulla o quasi, solo oro in bocca ma le tasche vuote

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente