Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Compattatore di bottiglie a Varallo: prima “green card” al barista

Sono seimila in tutto i pezzi conferiti in poco più di un mese di attività.

Compattatore di bottiglie: consegnato il primo buono acquisto dopo un conferimento di cento bottiglie.

Compattatore di bottiglie

L’ecocompattatore di piazza Garibaldi lavora a pieno regime. A distanza di un mese dalla sua inaugurazione, avvenuta il 4 dicembre, «ha completato il suo primo ciclo di raccolta, portando al recupero di circa sei mila bottiglie» afferma Loris Terrafino, giovane concittadino, particolarmente legato alla cura della città, che si è occupato interamente della progettazione e dello sviluppo del progetto.
Un beneficio concreto per la salvaguardia ambientale, aggiunge il sindaco Eraldo Botta, «reso possibile soprattutto dal grande impegno dimostrato dai varallesi, che hanno accolto con favore l’iniziativa e ne condividono lo spirito».

La Green card

E saranno proprio questi varallesi a giovarne: infatti da questa settimana è possibile richiedere al punto di accoglienza del municipio, la preannunciata “Green card”, ovvero un buono del valore di acquisto di 5 euro, utilizzabile presso tutte le attività convenzionate, riconoscibili attraverso la locandina affissa sulle vetrine. Per questo motivo giunge l’appello del sindaco che, confidando nella collaborazione dei commercianti, li esorta ad aderire a questa lodevole iniziativa.

Il primo buono

Il cittadino a ritirare la Green card numero uno è stato Christian Pianori, titolare del “Cortiletto Pub Café”, in quanto è stato il primo a raggiungere quota 100 bottiglie raccolte, ponendosi quale esempio per tutti i suoi concittadini.
«Giungeranno notizie, nelle prossime settimane, di un nuovo interessante progetto, sempre legato alla salvaguardia del territorio», anticipa Terrafino, proprio come anticipato il giorno dell’inaugurazione del macchinario.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.