Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Coronavirus uccide don Aldo Ticozzi: fu parroco a Prato Sesia
Attualità Novarese -

Coronavirus uccide don Aldo Ticozzi: fu parroco a Prato Sesia

È morto all'ospedale Castelli di Verbania. Da diversi giorni era ricoverato nel reparto infettivi.

Coronavirus uccide don Aldo Ticozzi: fu parroco a Prato Sesia all’inizio degli anni Ottanta.

Coronavirus uccide don Aldo Ticozzi

È stato vinto dal Coronavirus don Aldo Ticozzi che aveva da poco compiuto 78 anni, un religioso che ha legato la sua vita sacerdotale anche alla bassa Valsesia. È morto all’ospedale Castelli di Verbania. Da diversi giorni era ricoverato nel reparto infettivi per il Covid-19.
LEGGI ANCHE: Addio a don Paolo: le comunità di Romagnano e Cavallirio in lutto

Rettore in seminario

Don Aldo Ticozzi è nato a Bellinzago Novarese l’11 marzo 1942 ed è stato ordinato prete il 28 giugno 1967 a Novara da monsignor Placido Maria Cambiaghi. Ha iniziato a svolgere il ministero come vicario parrocchiale di santa Cristina di Borgomanero, nel primo anno da prete, dal 1967 al 1968. Ha poi iniziato la lunga esperienza di docente e formatore in seminario a Novara, dal 1969 al 1981, prima vice rettore e poi rettore del ginnasio-liceo.

Parroco a Prato Sesia

Ha vissuto una nuova esperienza pastorale come parroco di Prato Sesia, dove è stato dal 1981 al 1985. Tornato in seminario a Novara, ha ripreso l’insegnamento di lettere classiche nel liceo “San Gaudenzio” e alla nomina di monsignor Enrico Masseroni come vescovo di Mondovì, gli è subentrato nell’incarico di rettore del seminario teologico, dal novembre 1987 al settembre 2000. In quegli anni ha collaborato anche alla stampa diocesana. Attualmente era cappellano del Monastero delle Benedettine di Ronco di Ghiffa.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente