Seguici su

Attualità

Cravagliana chiude unico negozio: il paese resta senza botteghe

Pubblicato

il

cravagliana chiude

Cravagliana chiude lo storico negozio di alimentari: ora il paese non ha più un esercizio commerciale di questo tipo.

Cravagliana chiude l’alimentari

Cala la serranda sull’unico negozio di alimentari di Cravagliana. Dal 1992 a gestirlo era Francesco Festi, per tutti “Cecco il bottegaio”, che ora ha deciso di lasciare. A fine mese l’esercizio commerciale si fermerà, ma la speranza è che qualcuno si faccia avanti anche per dare un servizio alla valle. «Era il 1992 quando ho iniziato l’attività – racconta Festi -, avevo rilevato il negozio dal precedente proprietario. Adesso però per motivi familiari ho deciso di lasciare, anche perchè ormai sono in pensione». Fino a qualche anno fa la bottega era aperta mattino e pomeriggio, negli ultimi anni invece l’apertura era garantita soltanto al mattino. «E’ stata una bella esperienza lavorativa – racconta -. Di certo impegnativa, con qualsiasi condizione meteo ho tenuto aperto. Con la clientela si era anche creato un bel rapporto».

I turisti

A usufruire dell’alimentari non solo le famiglie residenti tra Cravagliana, Sabbia e Cervatto e la Val Mastallone, ma anche turisti. «Soprattutto nel fine settimana – riprende – arrivano i gruppi che magari vanno a fare qualche escursione lungo i sentieri e si fermano per il panino. Ma la zona è frequentata anche da pescatori, arrivano un po’ da tutto il mondo, Stati Uniti e Giappone compresi». Tra i suoi banchi Festi ha sempre fatto trovare anche prodotti del territorio come il miele o i formaggi e per i turisti era l’occasione per fermarsi a fare acquisti prima di rientrare a casa.

Gli altri negozi

Quando aveva iniziato la sua attività i negozi in valle erano molti di più. «Dalle Pianebelle fino a Rimella c’erano almeno una decina di alimentari – riprende Festi -. Adesso a Cravagliana è rimasto soltanto il mio negozio, poi un altro a Fobello e un terzo a Rijmella». Festi spera che qualcuno si faccia avanti. «E’ sicuramente una attività impegnativa, come tutto in fondo – spiega -. Ma se fatta con entusiasmo può dare anche soddisfazioni». Per informazioni 347.24.09.767.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *