Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Dalla Provincia soldi per le scuole superiori di Gattinara e Borgosesia
Attualità, Economia e scuola Borgosesia e dintorni Gattinara e Vercellese -

Dalla Provincia soldi per le scuole superiori di Gattinara e Borgosesia

Circa 3,5 milioni di euro saranno utilizzati per interventi di miglioramento sismico.

Dalla Provincia soldi per le scuole superiori. Interventi al “Lirelli” di Borgosesia, al “Soldati” e al “Mercurino” di Gattinara.

Dalla Provincia soldi per le superiori di Gattinara e Borgosesia

Opere di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico sugli edifici delle scuole superiori. Ecco gli obiettivi del doppio stanziamento in arrivo da parte del Ministero dell’Istruzione. «È un segnale importante – dice il presidente della Provincia di Vercelli Eraldo Botta – Siamo pronti a partire e mettere in campo tutti gli interventi per migliorare la sicurezza dei nostri edifici e renderli sempre più accoglienti».

Interventi per il miglioramento sismico

La Provincia di Vercelli riceverà sette milioni di euro. Di questi circa la metà saranno utilizzati per interventi di miglioramento sismico all’istituto tecnico Lirelli di Borgosesia, all’istituto tecnico Galilei di Santhià, all’alberghiero Soldati e all’Itg Mercurino di Gattinara. Per l’altra metà delle risorse si stanno ultimando le valutazioni tecniche anche se vedrà interessate principalmente le scuole vercellesi.

LEGGI ANCHE: Borgosesia cappotto termico per l’Itis Lirelli

Nuovi cantieri in programma

«Il merito di questo straordinario risultato è degli uffici – continua il presidente – e a loro va il mio ringraziamento. Menziono pubblicamente, quindi, il dirigente Marco Acerbo e il responsabile dell’edilizia Marco Crociani, ma anche tutti i loro collaboratori. Inoltre tra poco partiranno i lavori dell’ala nuova del liceo scientifico di Vercelli e a inizio aprile si insedierà la commissione per il grande progetto di “Scuole innovative”».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *