Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Daniele Baglione: il 4 Novembre torni festa nazionale
Attualità Gattinara e Vercellese -

Daniele Baglione: il 4 Novembre torni festa nazionale

Il primo cittadino di Gattinara ha scritto una lettera al Presidente della Repubblica

gattinara deleghe

Daniele Baglione: il 4 Novembre torni festa nazionale. Il primo cittadino ha scritto una lettera al Presidente della Repubblica invitandolo a riconsiderare quella del 4 novembre una “festa nazionale”.

Daniele Baglione: il 4 Novembre torni festa nazionale

« Fino al 1977, il 4 novembre era una data che si celebrava con particolare entusiasmo, poi da quell’anno, in un clima di austerity e di revisione dei criteri fondanti dell’identità nazionale, l’anniversario della Vittoria fu declassato da giorno festivo a “festa mobile” e, da allora, si è celebrato ogni prima domenica di novembre, mutando anche denominazione e diventando la Festa dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate», scrive il sindaco.

Baglione sottolinea come il 4 novembre sia strettamente legata ad altre due ricorrenze: il 2 giugno, giorno della celebrazione della nascita della Repubblica e il 25 aprile, giorno in cui si celebra la riconquista dei valori civili e della libertà, poi fissati nella Costituzione. «Queste tre ricorrenze, come ebbe a sottolineare il Presidente Ciampi – dice il sindaco -, costituiscono un tutt’uno, una triade inscindibile, tappe fondanti della nostra Repubblica. Credo che il sacrificio delle 600mila persone che morirono credendo in un ideale di Patria e per consentire al tricolore di sventolare anche a Trento e Trieste meriti molto di più. Dopo aver visto le lacrime sul volto degli alpini anziani e dei tanti che credono nella nostra amata Patria, al suono del Silenzio davanti al monumento ai caduti, ho deciso di scriverle – dice Baglione nella lettera – per chiederle il ripristino della festività nella giornata del 4 novembre non solamente per ricordare ma, soprattutto, per rinnovare in tutti noi lo spirito di Patria troppo spesso dimenticato».
g.o.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente