Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Diabetologia Borgosesia: un anno di attesa per una visita
Attualità Borgosesia e dintorni -

Diabetologia Borgosesia: un anno di attesa per una visita

Sindaco e consigliere delegato: «Chiediamo che l’Asl rimetta uno specialista a tempo pieno»

ecografie pazienti

Diabetologia Borgosesia: secondo gli amministratori borgosesiani il bilancio tra richieste e promesse appare ancora negativo

Diabetologia Borgosesia intervengono Tiramani e Cheso

Diabetologia del Santi Pietro e Paolo, intervengono il sindaco Paolo Tiramani e il consigliera con delega alla sanità Lucia Cheso. «Trascorsi più di sei mesi dall’incontro avvenuto tra l’amministrazione di Borgosesia e la direzione Asl di Vercelli – si legge su un comunicato – il bilancio tra richieste e promesse appare ancora negativo. Non solo, alle criticità a suo tempo fatte rilevare, se ne sono aggiunte altre. Attualmente, infatti, nell’ospedale di Borgosesia viene garantita la presenza dello specialista un solo giorno a settimana, con tempi d’attesa per le visite specialistiche di circa un anno». Un paio di mesi fa avevamo trattato il caso di un uomo di Serravalle a cui era stato detto di presentarsi a gennaio 2019.

Dal 2015 manca il primario

Nel nosocomio borgosesiano dal 2015 manca il primario. I pazienti stabili vengono seguiti dai professionisti della medicina generale. Per i casi più complessi ci sono gli specialisti del Sant’Andrea di Vercelli che salgono a Borgosesia una, due volte alla settimana. «Chiediamo – proseguono sindaco e consigliere – che l’Asl rimetta uno specialista di diabetologia a tempo pieno. Tra l’altro, con questo sistema i medici continuano a cambiare: e così diventa difficile stabilire una conoscenza approfondita di pazienti che necessitano di essere seguiti con regolarità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente