Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Domenica di guerra a Boccioleto: ma è solo per gioco
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Domenica di guerra a Boccioleto: ma è solo per gioco

La Pro loco rassicura: «Se vedete qualcuno in tuta mimetica non preoccupatevi...»

Domenica di guerra a Boccioleto per l’operazione “Warlord”.

Domenica guerra a Boccioleto: operazione simulata nei sentieri

Proposto con il patrocinio del Comune e della Proloco di Boccioleto l’evento ludico sportivo di softair intitolato Warlord. Protagonisti saranno appassionati di strategie militari che nella vita di tutti i giorni studiano o lavorano in ufficio e ogni tanto si divertono a indossare la tuta mimetica e imbracciare un’arma finta come passatempo. «Si tratta di una gara di 24 ore che si svolge in condizioni di assoluta sicurezza e che simula alcune azioni militari tramite l’utilizzo di fucili giocattolo a norma di legge»,  spiegano dalla Pro loco. Si inizierà sabato 15 giugno e si andrà avanti fino al giorno dopo, domenica.

Centinaia di adesioni

«La manifestazione impiegherà un centinaio di persone nelle zone di Piane d’Ambrogio, Casetti, Cuna, Palancato, Fontanello, Selletto e Val Cavaione (Seccio, Campo Alto, Selletto, Chioso) – aggiungono ancora dalla Pro loco -. Le zone coinvolte comunque saranno segnalate da apposita cartellonistica». E proprio la Pro loco avvisa gli amanti delle passeggiate: «Sarà un week-end trafficato per i boschi di Boccioleto ma non spaventatevi perché non c’è nulla di pericoloso».

LEGGI ANCHE: Ricercatrice Boccioleto chiamata ai “Soliti ignoti”

Dal 2015 “missione Warlord”

Non si tratta soltanto di una guerra finta nei boschi, ma dietro c’è una vera storia. «Nel 2015 viene scoperto sotto un massiccio un nuovo tipo di elemento mai visto prima – viene raccontato -. Questo minerale si comporta come uno straordinario accumulatore, assorbendo e immagazzinando ogni tipo di energia con cui viene a contatto. Più tardi verrà chiamato Giavinio249 e le sue proprietà si riveleranno rivoluzionarie sia in campo energetico, che elettronico che militare. Quel giorno nasce un’idea, quella di rendere Boccioleto e la sua vallata un paese indipendente, ricco e florido». E’ questa la storia di partenza e da qui partirà la “Missione Warlord” che impegnerà centinaia di concorrenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *