Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Durante le prove ci metteva tutti in riga… Corale di Zuccaro ricorda Guido Crevola
Attualità Borgosesia e dintorni -

Durante le prove ci metteva tutti in riga… Corale di Zuccaro ricorda Guido Crevola

L'ex sindaco è sempre stato legato alla frazione, a cui ha dedicato anche un libro.

durante le prove

Durante le prove della corale parrocchiale, tra sfuriate, battute e risate: i coristi ricordano Guido Crevola.

Durante le prove…

Guido Crevola, ex sindaco di Valduggia scomparso a dicembre, aveva amato molto Zuccaro, «dove ero cresciuto e avevo vissuto gli anni più belli della mia vita». Gli aveva anche dedicato il libro  “Zuccaro… anni Cinquanta”. Alla frazione è sempre rimasto legatissimo, partecipando alla vita sociale e culturale. Anche all’interno della corale parrocchiale San Bonifacio. E proprio su quell’esperienza scrive un ricordo Carmen Marcodini, a nome della corale.

Una persona attiva

«Il 31 dicembre, giorno generalmente di festa, il mesto rintocco delle campane ti ha accompagnato all’ultima dimora terrena. Le esequie sono state semplici come tu desideravi, solo le note di un violoncello (magistralmente suonato dal M° Davide Cervi) ha accompagnato la liturgia eseguendo L’Ave Maria di Gounod e il Largo di Handel, che hai cantato centinaia di volte nella tua vita.
Sei stato da sempre una persona attiva nel paese e nella società. Per Zuccaro hai fatto molto, eri presente alle attività che vi si svolgevano, sei stato fautore per ben due volte nel recupero dell’affresco della facciata della nostra bella chiesa Santi Andrea e Gaudenzio, hai fatto realizzare il nuovo altare e l’ambone, hai ristrutturato lo stabile che ospita il circolo Acl e, ancora, sei stato presidente dell’asilo e hai diretto la Schola Cantorum (oggi Corale San Bonifacio) per tanti anni».

LEGGI ANCHE: Guido avrebbe voluto un mondo più umano e solidale | LA LETTERA

La Corale

«La Corale, fortemente voluta dal Tugnin, dapprima composta di sole voci maschili, nel 1980 hai voluto comprendesse anche le voci femminili. Fino a pochi anni fa scendevi da Varallo per le “prove” con qualsiasi tempo e lo facevi con tanta passione che la distanza non ti pesava. Ricordiamo con tanta nostalgia quelle serate in cui a volte ti arrabbiavi per gli “attacchi”, le “curve” come tu le chiamavi, le distrazioni di alcuni componenti che richiamavi all’ordine definendoli “indisciplinati”, le sfuriate che a volte facevi con l’organista Luigi ma poi tutto si risolveva al termine della serata con una risata e qualche battuta che tu sapevi trovare con la complicità di Gianpiero e si tornava a casa sempre in allegria».

“Grazie”

«Di quella Schola Cantorum quanti ormai ci hanno lasciato. Mario che tu hai sempre considerato un grande amico fraterno, Angelo, Ermanno e poi le donne Augusta e Silvana. Che bella Corale. Ormai non c’è più e anche l’organista ha dovuto cedere all’età così come altri. Resta però nel cuore di tutti e quando si entra in chiesa sembra ancora di sentire cantare quelle meravigliose melodie: la messa Te Deum Laudamus e la Pontificalis del Perosi, il Tantum Ergo di Zaninetti e altri. Ora tu sei lassù con i tuoi amici e con gli Angeli a cantare le lodi del Signore. Con tanto affetto vogliamo dirti: grazie Guido».

Un anno triste

Un ricordo viene espresso anche per gli altri frazionisti scomparsi lo scorso anno: «L’anno 2020 è stato anche per la nostra piccola comunità di Zuccaro, un anno segnato dalla tristezza. Sono state sei le persone che ci hanno lasciato in questo strano 2020: Renzo Pagliai, Renato Giulini, Giuseppe Giuliani, Franco Manfredi, Giocondo Giulini Neri e Guido Crevola. Alle famiglie giungano le più sincere condoglianze di tutta la comunità».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *