Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Enaip Borgosesia recupero record dopo l’alluvione: studenti già in classe
Attualità Borgosesia e dintorni -

Enaip Borgosesia recupero record dopo l’alluvione: studenti già in classe

Le aule si trovano all'Isola, una delle zone colpite più duramente dall'ondata di maltempo.

Enaip Borgosesia

Enaip Borgosesia si rialza a tempo di record dopo i danni causati dall’alluvione: gli studenti sono già tornati in classe.

Enaip Borgosesia, si torna in classe

La zona dell’Isola è stata una di quelle che ha subito i danni più gravi dall’alluvione, ma l’Enaip di Borgosesia è ripartito a tempo di record. Ha riaperto il centro e lunedì tutti i 94 studenti sono tornati a scuola per seguire le lezioni teoriche negli spazi allestiti al piano superiore della sede di regione Isola. «Da subito abbiamo lavorato per ripristinare una situazione a dir poco drammatica – spiega il presidente di Enaip Piemonte Luca Sogno -. Ma questo è potuto avvenire solo grazie al direttore del centro Enaip di Borgosesia, Alberto Ghibò, che ha affrontato con fermezza e determinazione sia la fase emergenziale che quella di ricostruzione. A tutto il personale, che ha lavorato con lui; alle famiglie e agli allievi che ci hanno dimostrato grande solidarietà. Un grazie alla protezione civile, intervenuta tempestivamente, alla collaborazione con l’amministrazione comunale, nella persona del sindaco Paolo Tiramani, e con la Fondazione Valsesia onlus nella persona della presidente Laura Cerra».

I danni

Se una parte dei locali è già tornata a disposizione, restano ancora inagibili i laboratori di acconciatura e panificazione, completamente distrutti dal canale di acqua e fango che ha invaso la struttura. L’agenzia formativa è al lavoro per la ricostruzione in tempi brevi. Il rientro in classe degli allievi di Enaip è un «segnale importante che diventa simbolo della forza del territorio» secondo il primo cittadino. «Siamo intervenuti a dare una mano e la società municipalizzata Seso ha messo a disposizione uomini e mezzi per sgomberare il cortile in modo da riportare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile – dice Tiramani -. Mi ha colpito l’atteggiamento di soccorritori e residenti, duramente colpiti dall’allagamento: tutti hanno reagito in modo sicuro ed efficiente, trovando in brevissimo tempo la forza per risollevarsi. Questo è lo spirito del nostro territorio».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente