Attualità Borgosesia e dintorni -

Epigrafe Juventus, la sfogo di Tiramani: «Senza rispetto per i defunti veri»

Alcuni finti necrologi sono comparsi in città. Il sindaco li ha fatti rimuovere: «Poco rispetto». E si accende la discussione.

Epigrafe Juventus, la sfogo di Tiramani: «Senza rispetto per i defunti veri».  Qualche tifoso avversario ha ripristinato un classico sfottò, realizzando avvisi mortuari per celebrare l’evento e affiggendoli in città. Ma la cosa non è piaciuta a tutti, fra questi anche il sindaco Paolo Tiramani, che ha fatto rimuovere gli avvisi abusivi.

 Epigrafe Juventus, la sfogo di Tiramani: «Senza rispetto per i defunti veri»

E in tempi di social, si è subito innescata la polemica fra chi, a seconda del tifo, ha trovato di dubbio gusto lo scherzo e chi lo ha apprezzato. Fra l’altro nulla di inedito perchè negli anni questo genere di sfottò ha già avuto parecchie repliche in ogni parte d’Italia. Ma tant’è che diverse persone hanno espresso indignazione. Anche il primo cittadino, tifoso bianconero, si è seccato: «Ma non per ragioni di tifo, quanto per una questione di rispetto – commenta -. Le epigrafi sono state affisse sulle stesse bacheche che riportano quelle vere, a fianco di nomi di persone defunte, in qualche caso coprendo anche annunci mortuari recenti. La goliardata si può capire, sarebbero stati accettati se i cartelli fossero stati esposti in altri punti, ma non sugli annunci mortuari». Il sindaco li ha fatti subito rimuovere: «Ne erano stati segnalati tre in via Mombarone, in viale Rimembranze e ad Aranco, e sono stati subito coperti; in seguito altri due».

Il manifesto affisso nei giorni scorsi in città

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.