Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Fabbrica della Ruota diventa polo culturale: un gioiello in Valsessera | FOTO
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Fabbrica della Ruota diventa polo culturale: un gioiello in Valsessera | FOTO

Il Docbi amplia il ventaglio di attività che fanno capo all’ex Lanificio Zignone.

Fabbrica della Ruota diventa polo culturale: non solo mostre e tessile.

Fabbrica della Ruota diventa polo culturale

Fabbrica della Ruota di Pray: un luogo dove la tradizione e l’innovazione si toccano. «Abbiamo intenzione – spiega il presidente del Docbi Centro studi Biellesi Marcello Vaudano – di collaborare con altre realtà del territorio e di essere parte integrante delle iniziative culturali. Vogliamo diventare spazio di iniziative locali, per far diventare questo luogo un vero polo culturale per tutta la zona». Oltre ai locali adibiti a mostre, l’edificio nelle sue stanze non tutte aperte al pubblico racchiude veri tesori legati alla cultura.

Centro di documentazione unico

Il suo fiore all’occhiello è il Centro di documentazione dell’industria tessile. Il Docbi, in più di vent’anni di attività, ha infatti trovato, conservato e catalogato fondi archivistici. Nelle librerie trovano spazio gli archivi aziendali che raccontano una storia che ha radici lontane. E ogni giorno i locali dell’archivio si animano grazie alla presenza delle dipendenti Chiara Savio e Federica Castello, con il supporto dell’archivista e responsabile tecnico del Centro di documentazione Danilo Craveia.
Scorri la galleria di foto.

Recuperare la turbina

«Vorremmo – conclude Vaudano – ripristinare la turbina. Ora si sta pulendo e risistemando l’area. Ma quello che intendiamo fare è “aprire” la Fabbrica della Ruota a iniziative diverse che non siano solo mostre. Sono già stati proposti momenti dedicati al teatro con il “Turno di notte” di Teatrando o la cena con delitto della Pro loco di Pray». La Fabbrica è su Instagram e Facebook ed è possibile visitare il sito www.archivitessili.biella.it per conoscere il Centro rete Biellese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente