Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Gattinara riapre l’ecomuseo delle tradizioni
Attualità Gattinara e Vercellese -

Gattinara riapre l’ecomuseo delle tradizioni

In esposizione tre momenti della vita contadina: l’infanzia e la scuola, la cucina, fulcro della vita familiare e la sala dedicata agli attrezzi e alla vita lavorativa. 

Gattinara riapre

Gattinara riapre l’ecomuseo delle tradizioni dopo la lunga pausa forzata dovuta all’emergenza sanitaria.

Gattinara riapre l’ecomuseo

Ripartenza per l’ecomuseo di Gattinara. Dopo la lunga pausa causata dall’emergenza sanitaria Covid-19, che ha costretto alla chiusura tutti i musei, finalmente le porte dell’Ecomuseo delle arti, dei mestieri e delle tradizioni, situato a villa Paolotti, saranno di nuovo spalancate e pronte ad accogliere in sicurezza il pubblico. Le visite però saranno possibili solo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, e solo su prenotazione; altri orari tuttavia possono essere concordati secondo le disponibilità. Per far scoprire gli ambienti in tutta sicurezza, sono in vigore nuove regole per la visita: obbligo della mascherina, distanziamento di un metro e ingressi contingentati, postazione igienizzante all’entrata. I collaboratori e i volontari, adeguatamente formati, saranno a disposizione per aiutare il pubblico a rispettare le nuove regole e a godersi la visita in serenità. Il pubblico potrà così ammirare la collezione di oggetti che permette di entrare in contatto con le tradizioni e la storia locale.

La vita contadina

Le sale dell’Ecomuseo, allestite direttamente da Elisa Roggia, assessore alle Tradizioni locali e da Manuela Bertolino, ripropongono tre momenti della vita contadina: l’infanzia e la scuola, la cucina, fulcro della vita familiare e la sala dedicata agli attrezzi e alla vita lavorativa.  «Lo scopo primario dell’Ecomuseo – spiega il sindaco Daniele Baglione – è quello di far conoscere, tutelare e valorizzare il patrimonio di beni culturali materiali e immateriali attraverso le visite guidate. Purtroppo l’emergenza sanitaria, pochi giorni dopo l’inaugurazione, ha di fatto impedito l’apertura al pubblico, auspichiamo però che con il sistema di visite guidate, su prenotazione, sia possibile, gradualmente mantenere aperto l’Ecomuseo, che per Gattinara rappresenta lo strumento mediante il quale promuovere il territorio e la sua identità recuperando i valori della tradizione culturale della nostra comunità». Per informazioni e prenotazioni, telefonare 351. 9860737 o scrivere alla email proloco.gattinara@gmail.com.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *