Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ghemme e Romagnano piangono l’ex bidella Rosa Tinelli
Attualità Novarese -

Ghemme e Romagnano piangono l’ex bidella Rosa Tinelli

La donna aveva lavorato al liceo artistico Casorati e alle medie. Era andata in pensione negli anni Novanta.

Ghemme e Romagnano piangono l’ex bidella Rosa Tinelli, morta a 81 anni.

Ghemme e Romagnano piangono l’ex bidella Rosa Tinelli

Due comunità, Romagnano e Ghemme, piangono Rosa Tinelli, 81 anni, storica bidella delle scuole medie ghemmesi e del liceo artistico Felice Casorati. In molti tra genitori ed ex studenti, la ricordano alla mattina presto, all’ingresso della scuola ad accogliere i ragazzi prima delle lezioni.
LEGGI ANCHE: Grignasco saluta Maurizio Mora: cappello di alpino sopra la bara | LE FOTO

Ricoverata a Saronno

Rosa Tinelli si è spenta pochi giorni fa all’ospedale di Saronno, dove era ricoverata per una malattia; da tempo viveva lontano da Romagnano per stare vicina ai figli. La piangono i figli Monica, Marco e Maurizio Anderboni con le rispettive famiglie e gli adorati nipoti: Elisa, Andrea, Davide e Mattia. Le esequie sono state celebrate nei giorni scorsi presso la chiesa parrocchiale di San Silvano a Romagnano.

In pensione nel 1996

Classe 1939, Tinelli era il volto sorridente che accoglieva i ragazzini e gli adolescenti all’ingresso degli istituti scolastici, medie e liceo, per i quali ha lavorato fino alla pensione nel 1996. Era sposata da 54 anni con Luciano Anderboni, originario della zona di Brescia, dove la famiglia ha vissuto per un periodo, fino alla sua scomparsa, tre anni fa.

Conosciuta da generazioni

Tinelli aveva conosciuto intere generazioni di ragazzi. «Era una persona generosa, altruista e discreta – la ricordano i figli – che aveva sempre un sorriso ed una buona parola per gli altri. È stata una madre molto presente nella nostra vita». Aveva dirittura disegnato, cucito e confezionato l’abito da sposa della figlia Monica il giorno delle nozze. «Era una persona talmente proiettata verso gli altri tanto da non prendersi cura di sé – la ricorda la famiglia -. La sua scomparsa è una grande perdita per tutti noi».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *