Attualità Novarese -

“Giorni romani” tra Boca e Romagnano. Le foto dell’iniziativa

La giornata è iniziata con una passeggiata dal santuario a villa Caccia accompagnati dagli “antichi romani” di Colonia Gallorum.

“Giorni romani” tra Boca e Romagnano, 180 persone all’iniziativa organizzata da Colonia Gallorum.

Romagnano, 180 persone per il “Dies romanus”

Erano 180 le persone che domenica scorsa hanno partecipato al “Dies romanus” organizzato dal Museo storico etnografico di Romagnano, con l’associazione Colonia Gallorum e il Gruppo genitori e bimbi, nell’ambito del progetto “Welfare in azione”, in collaborazione tra la Fondazione Cariplo e il Comune.

Al mattino, i rappresentanti dell’Escai di Grignasco, numerosi adulti e bambini e l’équipe della Colonia Gallorum con le uniformi degli antichi soldati romani, hanno camminato dal santuario di Boca a Prato Sesia, soffermandosi nell’area del Castello di Sopramonte, per poi dirigersi a Villa Caccia ascoltando, lungo il cammino, spiegazioni sulle caratteristiche dell’esercito romano. Nel pomeriggio altre famiglie si sono recate a Villa Caccia, per partecipare alle attività didattiche previste.

«Sono state date dimostrazioni e spiegazioni sugli aspetti della vita civile e militare del mondo romano antico: dall’evoluzione dell’armamento e dell’esercito romano alla vita del legionario; dalla musica ai giochi; dalla battitura della moneta alla vita femminile – spiega Stefano Fanzaga, conservatore del museo –. Grazie anche al bel tempo, è stata una giornata ideale per le famiglie».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.