Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Grazie a chi ha ricordato mia madre, la maestra Marisa
Attualità Serravalle e Grignasco -

Grazie a chi ha ricordato mia madre, la maestra Marisa

«La morte non esiste poiché se sapremo ricordarla lei continuerà a vivere col suo amore ed i suoi insegnamenti dentro ognuno di noi».

Grazie a chi

Grazie a chi ha ricordato la maestra Marisa: la figlia dell’insegnate, Miryam Mittino ringrazia tutti coloro che hanno condiviso con lei dei ricordi e dei messaggi di affetto.

Grazie a chi ha ricordato la maestra

Marisa Menotti, che per molti anni ha insegnato alle scuole primarie di Serravalle e Piane, se n’è andata il 3 gennaio. La sua scomparsa ha dettato profondo cordoglio in paese e sono stati numerosi i messaggi di affetto per la maestra e la sua famiglia. Dalla figlia Miryam Mittino riceviamo e pubblichiamo.

«Desidero doverosamente ringraziare per la stima e l’affetto dimostratomi in questo tragico momento. Son stata profondamente toccata dai vostri ricordi che mi han fatto rievocare momenti felici che come voi porterò nel cuore. La nostra mamma Marisa era nata per fare il suo mestiere se penso che a sei anni già metteva in fila le sedie ed insegnava a quelle. Una vera e propria passione la sua che coltivava e vi trasmetteva amorevolmente con tutta sé stessa».

«Vivrà dentro di noi»

«Proprio in virtù del principio per cui ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, un profondo grazie a tutti coloro che le han voluto bene così come lei ha voluto bene a loro. Pensando al suo sorriso, per altro mantenuto fino all’ultimo, mi sento di dirvi che la morte non esiste poiché se sapremo ricordarla lei continuerà a vivere col suo amore ed i suoi insegnamenti dentro ognuno di noi. Un ringraziamento anche al personale dell’ospedale di Borgosesia, Borgomanero, alla dottoressa Elisa Balzano e della Fondazione Trincheri di Romagnano Sesia che mi han fra l’altro concesso di poterle stare vicino».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *