Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > La voce di Matteo commuove tutti: il funerale a Gattinara | LE FOTO
Attualità Gattinara e Vercellese -

La voce di Matteo commuove tutti: il funerale a Gattinara | LE FOTO

Il giovane è morto in un incidente d’auto mentre percorreva con l’amico l’A26 Alle esequie anche l’arcivescovo di Vercelli

La voce di Matteo commuove tutti: il funerale a Gattinara. L’ultimo saluto l’altro giorno a Matteo Ravetto, il calciatore trentaduenne che ha perso la vita giovedì notte sull’autostrada A26, nello schianto contro due cinghiali. Con lui c’erano gli amici Simonluca Agazzone, trentanovenne, anch’egli rimasto vittima dell’incidente, e Andrea Ioppa di Gattinara, il conducente della vettura, che non ha potuto evitare l’impatto.

La voce di Matteo commuove tutti: il funerale a Gattinara

Scorri per vedere le foto

La cerimonia è stata caratterizzata da versi significativi e struggenti di canzoni, dall’omelia del vescovo incentrata sulla vita del giovane, dalle lettere di chi ama Matteo e ha voluto rivolgergli il proprio saluto. L’arrivo del feretro nella piazza, gremita dai tantissimi amici e dai gattinaresi che hanno voluto testimoniare la vicinanza alla mamma Mirella, a papà Daniele e alla giovane sorella Camilla, è stato accolto dalle note e dai versi di una canzone di Max Pezzali, che recita: “Per ogni istante, ogni giorno, ogni attimo che mi è stato dato, grazie mille”.  Particolarmente toccante il momento in cui i rappresentanti della squadra di Matteo hanno fatto ascoltare un suo recente messaggio vocale in cui, dopo la prima vittoria con la nuova maglia, pronunciava parole entusiastiche ed esortanti, proprio com’era nel suo modo di essere. Al termine del rito funebre, prima della partenza verso il tempio crematorio, altre note e altri versi cantati hanno accompagnato l’ultimo saluto.
LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente