Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Lamentele per la strada di Plello ancora dissestata
Attualità -

Lamentele per la strada di Plello ancora dissestata

Gli automobilisti che quotidianamente percorrono la strada dovranno portare ancora pazienza.

Lamentele per la strada di Plello ancora dissestata. Dopo gli scavi del mese di giugno, la carreggiata si presenta in più punti dissestata. Ma gli automobilisti che quotidianamente percorrono la strada dovranno portare ancora pazienza, i lavori sono in programma nel mese di settembre.

Lamentele per la strada di Plello ancora dissestata

Sono molte le lamentele e le segnalazioni per lo stato della strada provinciale che da regione Cesolo sale e supera frazione Plello: cittadini e automobilisti rimarcano lo stato di dissesto, con la presenza di lunghi rattoppi che provocano sobbalzi sulle corsie mettendo alla prova gomme e ammortizzatori. Un problema che va oltre i confini di Borgosesia, poichè coinvolge soprattutto chi giornalmente scende o sale a Cellio. E che, a ben più di un mese dalla fine dei lavori, si augura non venga ulteriormente rimandato l’intervento di riasfaltatura.

LEGGI ANCHE Plello lavori Enel fanno disperare i residenti

Gli scavi erano serviti per la posa di cavi elettrici e per la fibra ottica. Una volta concluso l’intervento, gli scavi sono stati coperti con un manto di asfalto provvisorio. Ed è proprio questo che ora mette di malumore gli automobilisti. Ci sono tuttavia tempi di attesa per consentire l’assestamento del terreno, che altrimenti renderebbe vana l’opera di asfaltatura: la Provincia di Vercelli, competente sull’intera strada, dovrebbe intervenire a settembre per stendere il manto definitivo.

Un Commento

  • Fabrizio ha detto:

    Mi auguro che a Settembre finalmente rifacciano il manto stradale.non è possibile dover circolare tutti i giorni su una strada in quelle condizioni.Se non interverranno faremo sentire con forza la nostra voce di protesta.Saluti Fabrizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente