Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Nasce il vino “Il mago di Loz” per aiutare Croce rossa e socio-assistenza
Attualità Gattinara e Vercellese -

Nasce il vino “Il mago di Loz” per aiutare Croce rossa e socio-assistenza

Un'etichetta di Altropiemonte, a edizione limitata, una scultura e un dipinto per dare una mano durante l'emergenza.

Nasce il vino “Il mago di Loz” per aiutare Croce rossa e il Consorzio Casa.

Nasce il vino “Il mago di Loz”

Saranno il comitato locale della Croce rossa di Gattinara e il consorzio socio-assistenziale Casa i destinatari di un progetto di beneficenza che parte da Lozzolo, all’insegna del vino e dell’arte, per sostenere due enti che, in particolare durante l’emergenza sanitaria, si sono dati da fare al servizio della comunità di Gattinara e dintorni.

LEGGI ANCHE: Croce rossa Gattinara: 182 servizi di emergenza in due mesi

L’idea di due viticoltori lozzolesi

L’idea nasce da Altropiemonte, distributore di vini di Lozzolo di Giuseppe Delmastro che, insieme al viticoltore lozzolese Matteo Baldin ha pensato a un vino che rappresentasse in modo iconico il paese. È nato così “Il Mago di Loz”, un’etichetta ispirata alla favola de “Il Mago di Oz”. Si tratta di un’edizione limitata di vino rosso, solo 590 bottiglie, dopo 12 mesi in barrique.

LEGGI ANCHE: Gattinara consorzio Casa cerca volontari per l’emergenza

Edizione limitata a scopo benefico

Ma Giuseppe Delmastro ha voluto che questa iniziativa avesse anche un risvolto benefico e così ha chiesto allo scultore lozzolese Piero Motta e all’artista romagnanese Mario Antonetti di realizzare un’opera d’arte ispirata all’etichetta del vino, che raffigura l’uomo di latta del Mago di Oz, con l’imbuto in testa.

Una scultura dai rottami

Piero Motta ha creato così una scultura, partendo da rottami di ferro, che raffigura l’uomo di latta, così come il coloratissimo quadro realizzato da Mario Antonetti, che raffigura lo stesso personaggio insieme ad altri protagonisti della fiaba. Le due opere d’arte saranno messe all’asta per beneficenza.

Come partecipare all’asta

Dal 17 al 24 dicembre ognuno potrà fare la propria offerta sul portale E-bay, aggiudicandosi una delle due opere. L’intero ricavato dall’asta benefica sarà diviso in parti uguali e consegnato al comitato locale della Croce rossa di Gattinara e al consorzio socio-assistenziale Casa, che ha sede sempre a Gattinara.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *