Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Oggi riaprono i negozi nei centri commerciali. Lunedì tocca alle palestre
Attualità Borgosesia e dintorni -

Oggi riaprono i negozi nei centri commerciali. Lunedì tocca alle palestre

Si può tornare al classico shopping del sabato. Ecco il calendario delle progressive riaperture per bar, ristoranti, piscine e centri culturali.

Oggi riaprono i negozi nei centri commerciali. Lunedì tocca alle palestre. Si può tornare al classico shopping del sabato. Ecco il calendario delle progressive riaperture per bar, ristoranti, piscine e centri culturali.

Oggi riaprono i negozi nei centri commerciali. Lunedì tocca alle palestre

Con il miglioramento della situazione legata all’emergenza Coronavirus in ambito nazionale e tutta l’Italia che da lunedì 24 maggio sarà in zona gialla, prosegue il calendario delle riaperture  annunciate dal Governo.

I prossimi “step”

A partire dalla giornata di oggi, sabato 22 maggio, tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi. Insomma, semaforo verde sul tradizionale shopping del sabato, un “rito” a cui moltissime famiglie sono affezionate e che mancava da sette mesi.

Sempre da oggi sarà possibile riaprire gli impianti di risalita in montagna, nel rispetto delle linee guida di settore, anche se la Valsesia ha già annunciato che sposterà il via libera di qualche giorno.

Lunedì 24 maggio potranno  ripartire anche le palestre.

I provvedimenti introdotti

  • Fino al 7 giugno 2021 il coprifuoco scatterà alle ore 23; a partire dal 7 giugno  invece scatterà a mezzanotte, sempre fino alle 5 del mattino e dalle 21  giugno è prevista l’abolizione.
  • dal 1 giugno sarà possibile consumare cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti;
  • dal 1 giugno all’aperto e dal 1 luglio al chiuso, sarà consentita la presenza di pubblico, nei limiti già previsti (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), per tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo a quelli di interesse nazionale);
  • dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della “certificazione verde”. Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso;
  • dal 1 luglio sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza;
  • dal 1 luglio potranno riaprire le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli;
  • dal 1 luglio sale giochi, sale scommesse, sale bingo e casinò potranno riaprire al pubblico;
  • tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1 luglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *