Attualità Borgosesia e dintorni -

Opposizione Borgosesia accusa: nessun investimento nelle politiche “green”

Angelo Ciocca Vasino e Camilla Marone Bianco scrivono le loro considerazioni sulla questione.

Nell’ultimo consiglio comunale, è stato esaminato il bilancio di previsione 2022-24. Sull’argomento, intervengono i consiglieri del gruppo “Cambia Marcia Borgosesia” per evidenziare la mancanza di proposte e progetti d’investimento nell’ambito del rilancio del territorio e nelle politiche green.

Opposizione Borgosesia accusa

«La nostra zona sta vivendo da ormai diversi anni un momento di decadenza demografica e commerciale, e riteniamo che sarebbe auspicabile da parte del Comune uno studio volto alla promozione, attraverso azioni concrete, di nuove possibilità lavorative, anche collaborando con altri comuni del territorio.
Per quanto riguarda invece le questioni relative alle scelte ecologiche, il Comune si è dimostrato carente di propositi volti alla salvaguardia dell’ambiente, continuando tuttavia a investire in progetti che persistono nell’allontanarci dagli obiettivi green. Ne è un esempio il problema dell’efficientamento energetico degli edifici pubblici: nelle scuole e nel municipio, infatti, pur essendoci mossi verso la giusta direzione, grazie alla sostituzione di serramenti obsoleti, in favore di porte e finestre nuove e in grado di garantire un migliore isolamento termico, sono state installate caldaie a metano a condensazione, in sostituzione alle precedenti, a gasolio. Questa scelta appare discutibile in particolare in luoghi come le scuole di Cancino, dove erano già presenti pannelli solari per la produzione di energia elettrica, grazie a cui sarebbe stato possibile un sistema di riscaldamento di ultima generazione a pompe di calore, che avrebbe permesso, insieme ad un risparmio economico e a una riduzione delle emissioni inquinanti, un maggiore ricambio di aria nelle aule, fondamentale in questo periodo di pandemia.

Efficientamento energetico

Consideriamo quest’ultimo punto relativo all’efficientamento energetico particolarmente importante, e continueremo ad insistere a riguardo, anche a costo di sembrare petulanti agli occhi e alle orecchie dell’assessore preposto, soprattutto in quanto riteniamo fondamentale un corretto investimento del denaro pubblico, fatto con uno sguardo diretto al futuro e non al passato.

Sottolineiamo anche l’immobilismo del Comune, che manca della capacità di proporre una mobilità alternativa, più green e salutare, ma di difficile attuazione in strade dove la circolazione in bicicletta è sempre più pericolosa, a causa di una scarsa manutenzione e dell’assenza di percorsi ciclabili anche urbani.
Il gruppo Cambia Marcia Borgosesia ribadisce la sua disponibilità, trascurata dalla maggioranza, ad incontri con essa nelle sedi opportune per ricercare le soluzioni più appropriate ai problemi sopraccitati».

Angelo Ciocca Vasino
Camilla Marone Bianco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *