Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Oratorio Gattinara lancia “Prega, mangia, gioca” per le famiglie
Attualità Gattinara e Vercellese -

Oratorio Gattinara lancia “Prega, mangia, gioca” per le famiglie

L'iniziativa, fermata dall'emergenza coronavirus, potrà decollare quando l'allarme rientrerà e la situazione lo permetterà.

oratorio gattinara

Oratorio Gattinara già al lavoro per la fine dell’emergenza: pensate tante attività per bambini e ragazzi.

Oratorio Gattinara, il nuovo progetto

È stato bloccato dall’emergenza coronavirus, ma è pronto a ripartire quando la situazione lo permetterà. Si chiama “Prega, mangia, gioca”, abbreviato “Pmg”, la nuova iniziativa dell’oratorio parrocchiale San Pietro di Gattinara, che punta a far trascorrere delle ore serene e in un ambiente protetto a bambini e ragazzi, all’interno dell’oratorio di via Lanino. La prima data di questa nuova attività sarebbe dovuta essere domenica primo marzo ma, a causa delle restrizioni dettate dal decreto con le norme volte al contenimento della diffusione del Coronavirus, il gruppo Giovani dell’oratorio è stato costretto a rinviare a data da destinarsi il debutto della nuova serie di incontri.

Alla domenica

Dopo il “CinePizza” messo in calendario per alcuni sabati sera, dove si può mangiare una pizza per poi assistere insieme alla proiezione di un film nel salone dell’oratorio, “Prega, mangia, gioca” è un appuntamento domenicale, che si aprirà con la partecipazione alla messa delle 10,30, nella chiesa parrocchiale di San Pietro. Al termine i partecipanti si sposteranno in oratorio, per consumare insieme il pranzo al sacco, portato da casa, per poi alle 14 iniziare un pomeriggio di giochi insieme agli animatori, che si chiuderà con la merenda insieme. Così come “CinePizza”, anche “Prega, mangia, gioca” è una nuova proposta del gruppo Giovani dell’oratorio, che da alcuni mesi sono guidati da Salvatore Giangreco, seminarista di Caresanablot che nel fine settimana presta il suo servizio pastorale nella parrocchia di San Pietro in Gattinara, inviato dall’arcivescovo di Vercelli.

Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente