Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Piemonte a rischio zona rossa: «La variante inglese sta aumentando i contagi»
Attualità Borgosesia e dintorni -

Piemonte a rischio zona rossa: «La variante inglese sta aumentando i contagi»

L'assessore alla sanità: «Le misure più restrittive servono a ridurre i contagi e a evitare di arrivare di nuovo agli oltre 5 mila ricoveri che abbiamo avuto in passato».

busta con finto

Piemonte a rischio zona rossa da lunedì prossimo. Lo comunica l’assessore regionale alla Sanità Luigi Icardi.

Piemonte a rischio zona rossa

Da lunedì prossimo è molto probabile l’entrata del Piemonte in zona rossa. «Ci avviciniamo ai 250 positivi ogni 100 mila abitanti, che è la soglia che fa scattare la zona rossa – ha spiegato l’assessore regionale Luigi Icardi ai microfoni di Radio Veronica One – Questa contagiosità molto elevata della variante inglese sta facendo aumentare in modo molto significativo i contagi».

I numeri

«Siamo a circa 2 mila ricoverati e 200 in terapia intensiva e proprio le misure più restrittive servono a ridurre i contagi e ad evitare di arrivare di nuovo agli oltre 5 mila ricoveri che abbiamo avuto in passato – spiega – L’unica cosa da fare è stringere e adottare misure più rigorose per evitare i contagi, tenendo conto che questa è una variante molto più contagiosa».

I vaccini

«A oggi abbiamo 136 hot spot già aperti in tutta la regione – illustra Icardi – ne apriremo sicuramente un altro a Torino e faremo anche degli hot spot mobili nei vari comuni, nelle valli, proprio per dare maggiore possibilità e capillarità alla vaccinazione. Al momento siamo la terza regione come numero di vaccinazioni in Italia». Se aumentasse l’approvvigionamento, sottolinea l’assessore, si potrebbero anche incrementare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *