Seguici su

Attualità

Piemonte, un’ordinanza apre la caccia al cinghiale anche di notte

Pubblicato

il

aperta la caccia al cinghiale

In Piemonte via libera alla caccia al cinghiale anche di notte. L’obiettivo è diminuirne la presenza sul territorio.

Aperta la caccia al cinghiale anche di notte

In Piemonte si può cacciare il cinghiale anche di notte, basta che si utilizzi un visore notturno o altri strumenti simili. Lo stabilisce un’ordinanza della Regione, firmata dal vicepresidente Fabio Carosso e in vigore da mercoledì 31 agosto; la normativa prevede misure urgenti e mirate per diminuire la presenza degli ungulati sul territorio.

Secondo il provvedimento

il cacciatore che intende esercitare la selezione al cinghiale in qualunque ambito territoriale di caccia o comprensorio alpino diverso da quello di ammissione deve richiedere la relativa autorizzazione all’ente di gestione, che la rilascia entro 48 ore senza oneri economici aggiuntivi. Gli appostamenti temporanei e le altane possono essere posizionati ad una misura non inferiore a 50 metri dal confine dell’area protetta informando l’ente gestore.

LEGGI ANCHE: Danni da cinghiali, l’allarme del presidente dei cacciatori di Arborio: «Sono una piaga»

L’ordinanza inoltre stabilisce che la Regione

compili e pubblichi sul proprio sito un apposito elenco di coadiutori, ovvero proprietari o conduttori di fondi appositamente formati e muniti di licenza di porto di fucile ad uso caccia, guardie venatorie volontarie e cacciatori nominativamente individuati in possesso di specifica formazione, che potranno effettuare operazioni di contenimento dei cinghiali su richiesta di intervento dei proprietari o conduttori dei fondi interessati.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

1 Commento

1 Commento

  1. Giovanni

    3 Settembre 2022 at 14:37

    Finalmente un gesto concreto per combattere contro questi parassiti. Speriamo ne vengano abbattuti il maggior numero possibile, anche se occorrerebbe sterilizzare il resto. Il cinghiale non è di queste terre e va rimosso.

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *