Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ponte provvisorio Romagnano: «Mancano solo due carte, non perdiamo altro tempo»
Attualità Novarese -

Ponte provvisorio Romagnano: «Mancano solo due carte, non perdiamo altro tempo»

«Basta ritardi». Il sindaco Alessandro Carini lancia un appello alle istituzioni coinvolte.

Ponte provvisorio Romagnano: il sindaco Alessandro Carini lancia un appello. I lavori potrebbero partire in settimana.

Ponte provvisorio Romagnano: basta ritardi

«Ogni giorno che passa, è un giorno perso». Il sindaco di Romagnano Alessandro Carini aspetta solo che inizino i lavori per il ponte provvisorio sul Sesia e lancia un appello alle istituzioni coinvolte. «Non ci si può nascondere dietro agli iter burocratici italiani. Manca veramente poco per l’inizio dei lavori: solo un passaggio di carte tra uffici».

Serve più solo un passaggio di carte

«Come​ Amministrazione​ abbiamo proposto soluzioni e vie da perseguire. Abbiamo collaborato anche con Anas supportandola costantemente e facendo da “anello di congiunzione” con gli altri enti. Inoltre ci siamo presi anche delle responsabilità (con il supporto​ ragionevole​ dei gruppi di minoranza, come nell’ultimo consiglio comunale) per velocizzare il tutto. Ora, visto che si tratta di un mero passaggio di documenti tra uffici, non ci sono più scusanti».

Non possiamo più aspettare

Carini nei mesi scorsi aveva chiesto il massimo impegno di tutti per realizzare “un miracolo italiano”. «Abbiamo lavorato con tutti, senza indugi, molte volte in silenzio, senza mai puntare il dito contro nessuno, ma con consapevolezza e realismo della triste situazione italiana. Ora però non siamo disposti ad aspettare un giorno in più».

Avviare il cantiere entro la settimana

«Sarebbe un​​ annientamento morale e materiale, dopo il lavoro svolto da tutti gli enti,​ istituzioni e associazioni di categoria​ perdersi in questo momento​ cruciale. Auspichiamo che questa sia la settimana​ in cui tutto il territorio novarese, vercellese e biellese​ possa vedere l’inizio dei lavori del collegamento provvisorio, e in​ seguito quello definitivo».

In foto il rendering del ponte che dovrebbe collegare le due sponde del Sesia per i prossimi due anni.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *