Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Prato Sesia si riempie di veicoli d’epoca con la Sagra della castagna | LE FOTO
Attualità Novarese -

Prato Sesia si riempie di veicoli d’epoca con la Sagra della castagna | LE FOTO

Circa 150 gli appassionati presenti con auto e moto.

Prato Sesia castagna e raduno

Prato Sesia celebra l’autunno: grande affluenza per la Sagra della castagna e il raduno di auto e moto d’epoca.

Prato Sesia, l’evento

La Sagra della castagna e il raduno di auto e moto d’epoca, organizzati domenica dalla Pro loco di Prato Sesia, hanno fatto il pieno di presenze. «A causa del Covid abbiamo dovuto annullare tutte le precedenti iniziative di quest’anno – afferma il presidente del sodalizio pratese, Marco Desilani – Ma il successo della festa di domenica è andato oltre ogni aspettativa. I veicoli storici, a due e a quattro ruote, sono stati in numero maggiore rispetto agli anni precedenti, raggiungendo le 150 unità, nonostante alcune defezioni. Ma grandissima è stata anche la presenza di coloro che si sono recati ad ammirarli e per assaggiare le caldarroste. Più numerosi rispetto alle passate edizioni anche gli standisti del mercatino».

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

In piazza

Per poter rispettare le regole del distanziamento, ma anche per avere più spazio a disposizione, la sagra si è tenuta nel piazzale della chiesa e nel campo sportivo retrostante. «Un ringraziamento particolare va al nostro parroco, don Fulvio Trombetta il quale, oltre a benedire i mezzi in esposizione, ci ha concesso lo spazio adeguato per effettuare la manifestazione – afferma Desilani – Ma voglio ringraziare anche le persone che ci hanno permesso di portare a termine l’evento. Oltre ai possessori delle auto e moto e gli hobbisti, le persone che hanno lavorato per tutto il tempo della manifestazione: i 14 grandi giovani, guidati da Filippo, Giuseppe, Chiara e Barbara; l’associazione Aib, per il supporto; gli Alpini, il Comune, il signor Brolli, che ha fornito la legna per le caldarroste e la pizzeria Lo Scoglio che, a mezzogiorno, ha portato dei piatti pronti alle persone che stavano lavorando; lo sponsor Santero 958, che ha fornito le bottiglie delle premiazioni».

I premi

I mezzi più antichi premiati sono stati: tra le moto, due Galloni, una del 1924 e l’altra del 1926; tra le auto, una Fiat Ardita del 1933 e una Fiat Topolino del 1953. Ad esse e ai gruppi più numerosi è stato consegnato un Magnum, mentre tutti i partecipanti hanno ricevuto una bottiglia di spumante e una pergamena come attestato di partecipazione.

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente