Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Prodotti Coggiola da tutelare con la De.co.
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Prodotti Coggiola da tutelare con la De.co.

La minoranza propone di adottare la denominazione comunale d’origine

prodotti coggiola

Prodotti Coggiola la minoranza chiede di tutelarli con l’apposito marchio.

Prodotti Coggiola la proposta Deco

La Deco, denominazione comunale d’origine, per i prodotti di Coggiola. A chiedere il marchio che certifica appunto l’origine di un determinato prodotto è la minoranza del paese. «La Deco – spiega la portavoce Laura Speranza – certifica la provenienza di un determinato prodotto del comparto enogastronomico e artigianale legandolo al territorio. E’ quindi un marchio di qualità che è compatibile anche con le denominazioni europee come la Dop e la Igp. Inoltre è un ottimo strumento per valorizzare il territorio e le sue tradizioni».

La paletta

Coggiola ha poi la fortuna di avere un prodotto già noto, come la paletta che viene realizzata ancora oggi con la storica ricetta. Dietro a questo salume c’è anche una storia con le prime note che risalgono addirittura alla fine del 1700. Ma ovviamente non c’è solo la paletta da inserire nell’ambito della Deco coggiolese. Anche altri prodotti legati al territorio e magari andati persi possono essere inseriti. Ultimamente in paese c’è anche chi sta riscoprendo l’agricoltura e alcuni ortaggi che si pensava fossero ormai persi. Ultimamente lo “zafferano di Coggiola” ha conquistato anche il grande pubblico.

Il prodcedimento

«Ogni Comune – riprende Speranza – può istituire la Deco con una procedura amministrativa semplice e lineare. Questa denominazione potrebbe portare solo effetti positivi come la promozione del territorio o rilanciare la produzione locale legata all’agroalimentare e all’artigianato». In Valsessera ci aveva pensato solo Crevacuore anni fa ad aderire alla Deco inserendo i canestrelli tipici. E da qualche anno una azienda artigianale specializzata si è messa proporre una produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente