Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Pulito in profondità: i sub contribuiscono alla pulizia dei fondali
Attualità Novarese -

Pulito in profondità: i sub contribuiscono alla pulizia dei fondali

In programma al lago d'Orta la terza edizione dell'evento, che ha già permesso di recuperare moltissimi rifiuti.

pulito in profondità

Pulito in profondità: terza edizione per l’evento organizzato dai Friendivers per ripulire i fondali del lago d’Orta.

Pulito in profondità

Anche il fondo del lago ha bisogno di operazioni di pulizia. “Friendivers” organizza per il terzo anno consecutivo un evento itinerante finalizzato alla pulizia dei fondali del Lago d’Orta. Quest’anno si svolgerà domenica 15 settembre, nei pressi del ristorante da Venanzio, sul lungolago di San Maurizio d’Opaglio. Saranno coinvolti più di una sessantina di subacquei provenienti dalle zone circostanti, ma anche da Milano e Torino. Ci saranno inoltre i volontari di Legambiente ad aiutare nello smistamento dei rifiuti recuperati sui fondali.

La storia

L’iniziativa ‘Pulito in profondità’ prende vita nell’estate del 2017, in un’ottica di crescente attenzione nel confronti del pianeta in cui viviamo e dell’ambiente che ci circonda. L’idea, partita da un gruppo di subacquei, i Friendivers, è quella di sfruttare il proprio amore per le immersioni allo scopo di pulire i fondali circostanti le rive del Lago d’Orta,
uno degli specchi d’acqua tra il Novarese ed il Verbano-Cusio-Ossola più martoriati dall’inquinamento negli scorsi decenni. Sin dagli albori viene concepita con uno sviluppo itinerante, al fine di riuscire ad intervenire su diversi fronti, e non in un unico punto. Così, nel 2017 ‘Pulito in Profondità’ si è svolto al Lido di Gozzano, nel 2018 si è spostato sulla spiaggia di Lagna (S. Maurizio d’Opaglio) per proseguire il prossimo 15 settembre sul lungolago del Pascolo, nei pressi del ristorante ‘Da Venanzio’.

I rifiuti

In questi tre anni sono stati recuperati dai fondali i residui più disparati, da vecchi pneumatici a cancelli, e persino un’intera collezione di DVD a luci rosse. E’ cresciuto anche l’interesse nei confronti dell’iniziativa, che ora vede il patrocinio di diversi enti, tra cui il Comune di San Maurizio d’Opaglio, Legambiente, FAI, Ecomuseo Cusius, CONI e
Csain, nonché il supporto tecnico di Pellicano Sport di Borgomanero. Si è inoltre ampliata la partecipazione sia di subacquei, provenienti dalle zone circostanti, ma anche di personale di supporto, sia su terra che in acqua.
Infine, sono stati allargati anche i confini dell’iniziativa, che successivamente alla pulizia prevede un pranzo conviviale finalizzato alla raccolta fondi per l’ A.S.D. Baskin Ciuff Onlus Borgomanero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente