Seguici su

Attualità

Quarona e il problema di Valmaggiore: acqua pulita, ma non basta

Pubblicato

il

Quarona e il problema di Valmaggiore, scollegata una sorgente. «L’acqua non sarà più sporca di terra».

Quarona e il problema di Valmaggiore

Rubinetti a secco e acqua sporca di terra: i problemi idrici si fanno sentire in frazione Valmaggiore. E se per risolvere la carenza d’acqua ci vorrà tempo, più rapida sembra la soluzione per evitare che esca dai rubinetti di colore marrone. Ci sta lavorando il Cordar, che ha già provveduto a scollegare una sorgente. Nei prossimi giorni si avrà la conferma se l’azione ha avuto l’esito atteso.

LEGGI ANCHE: Valmaggiore senza acqua, Cordar cerca nuove sorgenti

L’acquedotto di Valmaggiore sta scontando il calo delle riserve di acqua: «Da due anni siamo di fronte a una condizione di siccità generalizzata e costante, in Valsesia e non solo – osserva il sindaco Francesco Pietrasanta -. Sul territorio di Quarona, è proprio Valmaggiore che ne paga gli effetti più pesanti. Quando si abbassa la pressione alcune delle case più in alto restano a secco. Si sta cercando una soluzione, con la ricerca di nuove sorgenti, ma non sarà nell’immediato. Nel breve, c’è la speranza che nevichi e la situazione si stabilizzi, ma è doveroso correre ai ripari per il lungo periodo, e soprattutto imparare tutti a non sprecare acqua».

Pulizia delle cisterne

Si è intanto lavorato per evitare che l’acqua sgorghi sporca di terra, rendendo impossibile l’utilizzo ai cittadini: «Dopo le segnalazioni ricevute per l’acqua sporca abbiamo incalzato il Cordar affinché si trovasse una soluzione – assicura il primo cittadino -. Il problema sembra derivare da vecchie sorgenti che erano state aggiunte per sopperire alla mancanza di acqua nelle principali. L’altro giorno è stato fatto un intervento di pulizia delle cisterne, ed è stata scollegata la sorgente incriminata. Il problema dovrebbe essere risolto, anche se ieri è arrivata in municipio una nuova segnalazione, speriamo solo imputabile a qualche residuo. Vengono anche predisposti i collegamenti per le pompe di emergenza per recuperare l’acqua dalle autobotti in caso ci fosse ancora carenza di acqua».

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *