Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona intitolato parco al carabiniere Ermanno Fenoglietti | LE FOTO
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona intitolato parco al carabiniere Ermanno Fenoglietti | LE FOTO

Il colonnello è scomparso in seguito a un incidente stradale, durante una missione di pace in Bosnia.

quarona intitolato

Quarona intitolato il parco del municipio: ricorderà il colonnello scomparso in Bosnia.

Quarona intitolato il parco

Il parco del municipio di Quarona porterà il nome del colonnello Ermanno Fenoglietti. L’intitolazione, avvenuta sabato, rende omaggio all’ufficiale dell’Arma morto in Bosnia il 27 dicembre 1995, in seguito a un incidente stradale a Mostar dov’era impegnato in una missione di pace. Fenoglietti, nato a Torino, aveva 37 anni e con la moglie Elisabeth Bosonotto e il figlio Adriano viveva a Quarona. Ed è stata la moglie a scoprire il cippo celebrativo nel parco di Villa Zignone, offerto dai familiari e dall’associazione Paracadutisti d’Italia la cui sezione locale è intitolata proprio a Ermanno Fenoglietti: «Mio marito era fortemente motivato quando ha deciso di accettare l’incarico di comandare la missione di pace in Bosnia. Era un’idealista, amava il suo lavoro e credeva fermamente nell’Arma dei carabinieri».

Fai scorrere le immagini per vedere tutte le fotografie

Il lavoro delle forze dell’ordine

La cerimonia è stata aperta dall’intervento del sindaco Francesco Pietrasanta che ha voluto ringraziare le forze armate per l’impegno e il sacrificio, spesso operati “nell’ombra”: «Un servizio spesso svolto nel silenzio e lontano dai riflettori, a difesa degli innocenti, in patria e soprattutto nelle missioni all’estero, nelle quali dimostrano l’umanità e il rispetto delle tradizioni e permettono al popolo italiano di essere amato e stimato. Fenoglietti, con la sua famiglia, aveva scelto di chiamare Quarona “casa”, per questo è per noi grandissimo onore e motivo di orgoglio intitolare questo parco a suo nome». Accanto a sindaco e assessori era presente Gianfranco Irico, assessore della precedente amministrazione e tra i primi propositori dell’intitolazione.

La carriera

Nel curriculum da comandante di Fenoglietti figurano il nucleo radiomobile di Catania (dove guidò le operazioni per la cattura di un boss mafioso), la compagnia di Fontanarossa, reparti operativi a Como. In Bosnia era al comando di venti carabinieri nell’ambito del contingente europeo. La dedizione all’Arma è stata rimarcata dal colonnello Andrea Ronchey, comandante provinciale dei carabinieri: «Fenoglietti è stato un uomo legato al servizio in modo totale, prima da paracadutista nei Gis, poi in realtà difficili come Fontanarossa e Catania nel momento della crisi di Sigonella, e aveva partecipato a diverse missioni all’estero. Il colonnello ha sempre garantito un servizio eccellente, che ha fatto onore all’uomo e all’Arma. Ringrazio il Comune per aver scelto questo parco per onorarne la memoria, con l’augurio che la curiosità dei bambini possa essere ripagata e che possa essere loro spiegato chi fosse e chi rappresentasse questa persona, la sua abnegazione e il suo eroismo, fatto del senso del dovere».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente