Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona, lezioni in giardino per l’asilo Zuccone
Attualità, Economia e scuola Borgosesia e dintorni -

Quarona, lezioni in giardino per l’asilo Zuccone

In partenza un progetto promosso dal Rotary Club per sviluppare creatività ed empatia.

A Quarona lezioni in giardino all’asilo Zuccone per sviluppare creatività ed empatia.

Lezioni in giardino con il Rotary Club

Sta prendendo il via all’asilo infantile bilingue “Zuccone” di Quarona un progetto promosso dal Rotary club Valsesia in collaborazione con i Club Rotariani di Gattinara, Biella e Valle Mosso. La finalità dell’iniziativa è promuovere nel bambino la creatività, la capacità di raccontare e l’empatia nei confronti degli altri. Tutto questo attraverso il gioco.

LEGGI ANCHE: Da Cristoforo Colombo ad Antonella Clerici: le scuole di Valduggia scoprono i talenti italiani

Proprio in funzione di questo progetto, infatti, sono stati acquistati particolari giochi per il giardino dell’asilo Zuccone. Così da sviluppare le capacità relazionali e abituare i bimbi alla cooperazione.

Corsi di storytelling don docenti esterni

«In questi ultimi anni – evidenziano i coordinatori dell’asilo quaronese – favoriamo l’educazione pedagogica all’aperto. E proprio questo progetto, promosso dai Rotary club, ha inteso riqualificare il parco giochi esterno. Tutto ciò sarà accompagnato da due corsi di formazione, tenuti da docenti esterni qualificati, rivolti a tutti i docenti del nostro territorio. I corsi riguarderanno in particolare l’arte dello storytelling (raccontare e raccontarsi) e la filosofia con i bambini».

Asilo Zuccone sempre all’avanguardia

«L’obiettivo finale è quindi quello di attuare pratiche innovative che possano far nascere nei piccoli alunni le abilità fondamentali del linguaggio e quelle logico-matematiche. È una grande sfida che l’asilo Zuccone ha accettato con entusiasmo, così da continuare a essere all’avanguardia nella didattica dell’infanzia».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *