Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Quarona pronta a esposto in procura contro la banca chiusa
Attualità Borgosesia e dintorni -

Quarona pronta a esposto in procura contro la banca chiusa

La decisione dell’istituto sta causando disagi alla popolazione: «Clienti costretti andare nelle filiali di altri paesi».

Quarona pronta a esposto in procura se la Banca Popolare non riapre.

Quarona pronta a esposto in procura

Ancora nessuna novità per la filiale di Quarona della Banca Popolare di Novara – Banco Bpm, chiusa dalla scorsa settimana a seguito delle decisioni del gruppo bancario di interrompere l’attività di diverse agenzie territoriali per le disposizioni sanitarie legate all’emergenza Coronavirus.

La protesta del sindaco

Quarona però non ci sta a perdere, anche solo temporaneamente, un servizio essenziale per la collettività. E ne chiede la riapertura, sia con una richiesta alla direzione dell’istituto bancario che con una protesta del sindaco Francesco Pietrasanta davanti all’ingresso della filiale di corso Rolandi.

Un problema per gli anziani

La decisione di sospendere l’attività alla Popolare provoca un disagio a molti correntisti quaronesi, in particolare alla fascia più anziana della popolazione, che per operazioni urgenti o prelievi di denaro (senza bancomat) si troverebbero costretti a spostarsi a una delle agenzie di Borgosesia o Varallo.

Esposto alla procura

«Veramente un controsenso – osserva il primo cittadino -. L’invito nazionale è quello di restare a casa, soprattutto per le persone anziane, e invece la banca costringe a spostarsi in altri paesi. È contro ogni logica, e per questo chiediamo che venga ripristinata un’apertura almeno parziale dell’agenzia. In caso non siano ascoltate le nostre richieste, siamo decisi a presentare un esposto alla procura».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente