Seguici su

Attualità

Rientro a scuola: le regole (post-Covid) da settembre

Pubblicato

il

Rientro a scuola: le regole (post-Covid) da settembre. Niente più mascherine salvo che per i fragili, cade l’obbligo della vaccinazione.

Rientro a scuola: le regole (post-Covid) da settembre

In Piemonte si rientra a scuola il 12 settembre, come per Abruzzo, Basilicata, Friuli Venezia Giulia, Trentino, Veneto e Lombardia, ma i primi a tornare in aula il 5 settembre saranno i ragazzi dell’Alto Adige; il 13 settembre Campania; il 14 settembre Calabria, Liguria, Marche, Puglia, Sardegna, Umbria e Molise; il 15 settembre Lazio, Emilia Romagna e Toscana e ultimi a rientrare in classe il 19 settembre Sicilia e Valle d’Aosta.

Regole per il rientro a scuola

Le indicazioni contenute nelle linee guida per la riapertura degli istituti di primo e secondo ciclo, messe a punto da Iss, con i Ministeri della salute e dell’istruzione e la Conferenza delle Regioni, prevedono niente più obbligo di mascherine, ma Ffp2 solo per i fragili (personale e studenti) che rischiano la malattia grave e poi igiene e sanificazioni e ricambi d’aria frequenti.

Caduto l’obbligo della vaccinazione, tornano al loro ruolo docenti e personale non docente che era stato sospeso e demansionato in quanto non vaccinato.

Se aumentano i contagi

L’utilizzo delle mascherine sarà contemplato solo in caso di aumento del rischio di contagio come il distanziamento di almeno un metro dove strutture e logistica lo consentano; aumento della sanificazione periodica; gestione di attività extracurriculari, mascherine chirurgiche, o Ffp2, sia da fermi che in movimento, da stabilire nei diversi contesti e dalla presenza scolastica; pasti nelle mense con turnazione e consumo delle merende al banco.

La scuola dell’infanzia

Nella scuola d’infanzia  sarà come in passato, per i bambini sotto i 5 anni niente mascherina anche in caso di aumento dei contagi. Utilizzo di mascherine Ffp2 per personale a rischio e permanenza a scuola consentita solo senza sintomi, febbre e con test negativo. Confermate le regole di igiene delle mani, sanificazione con uno o più casi confermati; ricambi d’aria frequenti.

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *