Attualità Novarese -

Romagnano demolisce lo storico bar ritrovo dei motociclisti

Negli anni Novanta era un locale noto e frequentato, ma era chiuso ormai da anni.

Romagnano demolisce lo storico bar ritrovo dei motociclisti

Romagnano demolisce il bar dei centauri: era chiuso ormai da anni.

Romagnano demolisce il bar

In molti si ricorderanno di quel locale dedicato agli amanti delle due ruote. Fino a poco tempo fa a chi percorreva via Novara in uscita dal centro di Romagnano, all’altezza della rotatoria del Sesia center, appariva sulla destra il rudere di quello che sul finire degli anni Novanta era un bar molto frequentato, soprattutto da motociclisti. Non a caso il locale era dedicato proprio ai centauri. La struttura era facilmente individuabile grazie al disegno dell’imboccatura di un tunnel sulle pareti laterali e che, nonostante il locale fosse ormai dismesso da anni, era sempre rimasto ben visibile. Ora, però, tale edificio è stato demolito dalla proprietà, lasciando, per ora, uno spazio vuoto, che molto probabilmente sarà destinato ad ospitare altre attività.

Via Novara rinnovata

Si tratta di una delle operazioni di rinnovamento di via Novara, lungo la quale sono sorti e continuano a sorgere nuovi insediamenti. Del fatto che ci siano gru e automezzi di cantiere in movimento lungo l’arteria, è particolarmente soddisfatto il sindaco Alessandro Carini: «Superato il momento critico culminato con la pandemia – afferma – si sta ora verificando una valorizzazione di diversi lotti, su cui potrebbero sorgere in un futuro anche piuttosto breve nuovi negozi o magazzini». È, ad esempio, il caso del recente insediamento di un centro di distribuzione di tabacchi che, nei mesi scorsi si è trasferito da Chiavazza, nel Biellese, ai capannoni situati nelle vicinanze dell’ex Mercatone, anch’esso ormai chiuso da qualche anno. Oppure l’apertura del negozio di Tigotà, o ancora lo spostamento dinamico di alcune attività da un capannone a un altro.

Nuovi insediamenti

Ma ciò che più soddisfa il primo cittadino sono i rapporti instaurati con diversi imprenditori, che annunciano nuovi investimenti. «In questi ultimi tempi abbiamo concesso permessi che preludono a nuovi insediamenti e, di conseguenza, a nuove opportunità per il paese – conferma Carini – In Italia è ancora in atto una crisi profonda, ma anche su Romagnano il mercato si sta muovendo e abbiamo rapporti importanti con realtà che hanno chiesto spazi soprattutto su via Novara. Non sappiamo ancora cosa esattamente sorgerà nelle aree su cui è stato manifestato interesse, ma tra breve si concretizzeranno investimenti importanti. Anche nel caso del bar recentemente abbattuto, possiamo dire che già il fatto di aver ripulito un terreno in una posizione così preminente è un buon segnale. Ciò che più conta è che ci siano imprenditori che stanno credendo nel nostro paese».

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *