Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Romagnano nuova rotonda e “variante” in via Novara
Attualità Novarese -

Romagnano nuova rotonda e “variante” in via Novara

Le modifiche permetteranno di "smaltire" in modo più efficiente il traffico pesante.

romagnano nuova rotonda

Romagnano nuova rotonda in arrivo sulla via Novara, nelle vicinanze dello svincolo autostradale.

Romagnano nuova rotonda

Novità in vista nell’ambito della viabilità a Romagnano. Una nuova rotonda sorgerà in via Novara, appena prima della rotatoria dell’autostrada, scendendo verso Ghemme, all’altezza del negozio Carola. Contemporaneamente verrà rifatta, allargandola e dotandola di infrastrutture, via San Martino, la strada che sulla destra (sempre in direzione sud) corre parallela a via Novara. La nuova rotatoria è infatti funzionale a quest’ultima variante: via San Martino attrezzata servirà per alleggerire via Novara dal traffico pesante. La strada si dirama all’altezza della rotatoria della Bennet e sbuca nei pressi del negozio Carola, dove appunto verrà realizzata la rotonda.

Un completamento

«Quando la Regione aveva acconsentito all’area industriale e commerciale di via Novara – spiega la vice sindaco Elena Scolari – aveva imposto la costruzione di due rotatorie, una quella della Bennet già realizzata, e di arterie di “scarico”, destinate ai camion che servono i numerosi negozi e aziende. Via Giacomo Grai, sulla sinistra verso Novara, è già stata adattata allo scopo; mancava però una parte del circuito di smaltimento del traffico e di messa in sicurezza previsto dal “piano direttore” della Regione. Da qui la decisione di completare l’opera».

I costi

Per entrambi i lavori sono già stati approvati i progetti preliminari e i costi si aggirano sui 130 mila euro per la rotonda e sui 600mila per via San Martino. Le operazioni per la strada si presentano particolarmente onerose in quanto non solo occorre ampliarla ma pure provvedere a gran parte delle infrastrutture. «Per la rotatoria i soldi ci sono già, derivati da fondi di bilancio, mentre le operazioni di via San Martino saranno sostenute dai privati, al momento quattro, che vogliono ampliare o insediare un’attività. Intanto molti dei proprietari dei terreni hanno ceduto a titolo gratuito la fascia lungo la strada. A loro va il nostro ringraziamento per esserci venuti incontro. Per quanto riguarda la tempistica, speriamo di iniziare i lavori già in primavera».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente