Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Serravalle ricorda il sorriso di Mariuccia Costanzo
Attualità Serravalle e Grignasco -

Serravalle ricorda il sorriso di Mariuccia Costanzo

Molto conosciuta la sua famiglia: il marito Marco Camurri è un poeta, la figlia Giovanna e le nipoti Lucia e Michela componenti del rione del Grillo. Michela è anche segretaria Pro loco

Serravalle ricorda il sorriso di Mariuccia Costanzo. La donna mancata pochi giorni fa all’età di 77 anni era molto conosciuta in paese. Socia del Centro incontro di Serravalle, prendeva parte a molteplici iniziative organizzate anche da altri sodalizi locali.

Serravalle ricorda il sorriso di Mariuccia Costanzo

“Nella vita non contano i passi che fai nè le scarpe che usi, ma le impronte che lasci nel cuore delle persone”, così si legge nell’epigrafe di Mariuccia. Ed in effetti la morte della donna ha lasciato un grande vuoto nella frazione. Sono molti coloro che ripensando a Costanzo ricordano il suo sorriso e la sua gentilezza. Di frequente la si poteva incrociare lungo le vie della frazione, o più spesso la si vedeva tra i partecipanti delle iniziative che venivano proposte nelle frazioni e in centro paese. «Partecipava volentieri alle nostre feste, da santa Maria ai pranzi di Pasqua, ed era sempre con il sorriso. Insomma era persona che sapeva infondere il buon umore in tutti – spiega Carlo Bellomo del Comitato benefico bornatese -. Ed era particolarmente unita al marito, Marco Camurri: erano una coppia affiatata».
E non si può dire che Mariuccia non fosse particolarmente legata al paese in cui viveva anche per altri motivi. «Ha sempre vissuto a Bornate e prima di andare in pensione aveva lavorato in Cartiera nel reparto chimico. E’ sempre stata anche una instancabile lavoratrice, oltre a tenere molto alla sua famiglia».

LEGGI ANCHE Enzo Poletti oggi l’addio al maestro di sci e di vita

Socia del Cias

Da tempo Costanzo faceva anche parte del Cias. «Insieme al marito Marco aveva spesso partecipato alle nostre gite e ai soggiorni marini. Inoltre molte volte aveva preso parte ai nostri appuntamenti gastronomici – racconta Pippo Santoni, presidente del sodalizio che ha sede in via Bellaria –. Era proprio una persona buona, sempre sorridente. Ci stringiamo al dolore della famiglia». Da qualche tempo la donna stava lottando contro una malattia che non le dava tregua. Venerdì scorso la bornatese si è spenta all’età di 77 anni. Non appena si è sparsa la notizia della dipartita della donna, molti si sono stretti al dolore dei famigliari che sono tra l’altro particolarmente conosciuti in paese. Il marito della defunta, Marco Camurri, è un poeta molto apprezzato in Valsesia e non solo; la figlia Giovanna, insieme al marito Gian Piero Cominetti e alle nipoti Lucia e Michela sono parte attiva del rione del Grillo, e Michela è anche segretaria della Pro loco di Serravalle. Il funerale è stato celebrato pochi giorni fa a Bornate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente