Attualità Borgosesia e dintorni -

Strage di alberi nelle frazioni di Borgosesia: interviene l’Aib | LE FOTO

Ecatombe di piante ad Agnona e Vanzone nelle scorse settimane. Diciotto i volontari della squadra Aib Borgosesia al lavoro.

Strage di alberi nelle frazioni di Borgosesia. Interventi ad Agnona e Vanzone per liberare corsi d’acqua e sentieri.

Strage di alberi nelle frazioni di Borgosesia

Il forte nubifragio di un paio di settimane fa ha abbattuto decine e decine di piante, nelle zone di Agnona e del colle di Vanzone. Sono stati i volontari della squadra Aib e protezione civile a ripristinare la sicurezza.

Due le aree di intervento. «In accordo con il Comune siamo intervenuti dove la situazione era particolarmente critica – spiega Corrado Busnelli, caposquadra del nucleo cittadino Aib –. Abbiamo lavorato con diciotto volontari, per buona parte della giornata di domenica».

Gli interventi ad Agnona

Ad Agnona, la squadra ha operato nella zona di Piancavallo dove molte piante erano cadute in un rio: «Ci saranno stati stati una ventina di alberi concentrati in uno spazio di trenta metri – riporta Busnelli –. Tronchi e rami ostacolavano il deflusso dell’acqua, causando un effetto diga che avrebbe comportato un notevole rischio in caso di future forti piogge. Abbiamo liberato il corso d’acqua, e pulito le sponde».

Volontari anche a Vanzone

Altri volontari hanno lavorato lungo la mulattiera che da Vanzone sale al colle di Santa Maria. «Anche qui erano a terra decine di piante, tra cui alcuni faggi di grandi dimensioni – prosegue il caposquadra –. La mulattiera era impraticabile, già subito pochi metri dopo l’accesso da Vanzone».

Nella caduta, un albero ha distrutto quel poco che era rimasto di una delle cappelle della Via Crucis; un secondo tronco si è fermato contro un’altra cappella che almeno in questo caso non ha subito danneggiamenti.
LEGGI ANCHE: Aib Borgosesia festeggia 40 anni: c’era anche uno dei quattro fondatori. Le foto

L’attività in zona dei volontari della squadra Aib non è ancora conclusa. «Abbiamo già programmato un secondo intervento domenica 9 ottobre per completare la pulizia lungo la mulattiera, che ora è comunque percorribile – conclude Busnelli –. Faremo anche una pulizia dei sentieri attorno all’area dei Lagoni che collegano Vanzone e località Badia».

LEGGI NOTIZIA OGGI DA CASA: IL TUO GIORNALE COMPLETO IN VERSIONE DIGITALE

Un Commento

  • Matteo Zacchi ha detto:

    Buon giorno volevo chiedere dove viene messa la legna recuperata…. Se viene poi venduta o meno… Sarei interessato.. Fatemi sapere con chi posso parlare…il mio recapito è 3421515443
    Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *