Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Trivero festeggia la solidarietà “pozione magica” del paese
Attualità Sessera, Trivero, Mosso -

Trivero festeggia la solidarietà “pozione magica” del paese

Il paese conta ben 67 associazioni sul suo territorio

trivero festeggia

Trivero festeggia la “magia” del paese: la solidarietà delle sue numerose associazioni.

Trivero festeggia l’associazionismo

La solidarietà si studia a scuola. Trentuno classi della scuola primaria di Trivero, infatti, per un intero anno scolastico sono andati alla scoperta di una particolare pozione magica, scoprendo che il punto di forza del paese è l’associazionismo. Ben 67 infatti quelle presenti sul territorio. Una dozzina delle quali hanno collaborato al progetto intitolato appunto “Alla ricerca della pozione magica”, una iniziativa che ha posto la solidarietà, il dialogo interculturale e la scoperta del territorio alla base del proprio percorso. E’ stato un progetto di Mani Tese Pratrivero portato avanti dal Centro territoriale del volontariato in collaborazione con il Comune.

La festa di domenica

Domenica 27 maggio è in programma una festa che chiuderà il lungo percorso. Al mattino stand delle associazioni saranno posizionati al mercato coperto di Ponzone, poi seguirà l’inaugurazione del mosaico realizzato dalle scuole. Dopo il pranzo degli alpini, nel pomeriggio la premiazione del concorso lanciato dalle Prospettive e il concerto della banda “Rulli Frulli”. «Oltre a prendere parte a incontri e laboratori con le associazioni – ha spiegato l’assessore Elisabetta Prederigo durante una conferenza stampa -, i bambini di ogni classe sono stati impegnati nella realizzazione di una piastrella, ognuna delle quali andrà a creare un grande mosaico che sarà montato al palazzetto dello sport. In ogni disegno gli alunni hanno cercato di trasmettere la propria esperienza: ogni classe infatti ha vissuto un aspetto della solidarietà. Un artigiano posizionerà gratuitamente questo mosaico».

Il Centro per il Volontariato

Determinante per avviare il progetto è stato il ruolo del Centro territoriale per il volontariato. «Abbiamo messo a disposizione le risorse economiche e un tecnico che ha seguito le scuole nella fase progettuale – ha spiegato Renzo Giardino -.La soddisfazione è vedere che questo progetto ha permesso di mettere in contatto mondi diversi e far scoprire le associazioni». Silvia Amaturo ha seguito passo dopo passo le scuole: «Ho visto un grande impegno da parte dei ragazzi, è stato bello». In questi mesi anche le associazioni del Triverese hanno potuto farsi conoscere alle nuove generazioni. Le classi hanno visitato e visto da vicino il lavoro che impegna i volontari nei vari settori. «Credo che la festa del 27 maggio – è intervenuto il sindaco Mario Carli – non debba essere la chiusura del progetto, ma un nuovo punto di partenza. I bambini hanno scoperto che il collante di Trivero, la nostra “pozione magica”, sono le 67 associazioni presenti sul territorio che si impegnano ad affiancare anche gli enti pubblici in diverse attività, sono persone indispensabili che garantiscono un livello alto di servizi».

La mostra e il museo

Sempre nell’ambito del progetto, resterà aperta dal 20 al 26 maggio la mostra “A spasso per Trivero con album e colori”. Sarà visitabile nel salone polivalente di Barbato tutti i giorni dalle 15 alle 18, con possibilità di visita anche al museo della transumanza. Si tratta dell’iniziativa seguita dall’associazione “Le prospettive”. Gli alunni delle quinte primarie e delle medie sono stati invitati a realizzare un disegno dedicato agli angoli del territorio. Come accennato, la premiazione dei migliori lavori avverrà il 27 alle 14, durante la festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente