Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Ubriachi a 14 anni: a Gattinara vietato bere in strada
Attualità Gattinara e Vercellese -

Ubriachi a 14 anni: a Gattinara vietato bere in strada

L'amministrazione lancia una nuova campagna

ubriachi a 14, alcolici,

Ubriachi a 14 anni Gattinara corre ai ripari.

Ubriachi a 14 anni stop agli alcolici in strada

Gattinara lancia una campagna per arginare il consumo di alcolici fra i ragazzini. Cartelli con in evidenza il divieto di vendere e somministrare alcolici ai minori di anni 18 in tutti i locali pubblici. Inoltre, stop al consumo di bevande alcoliche in strada oltre 15 metri dai locali. Sono le misure prese dall’amministrazione di Gattinara per sensibilizzare la popolazione sulla problematica del consumo di alcol da parte dei giovanissimi. «Ben inteso, Gattinara non è la città degli ubriaconi – premette il sindaco -. Però abbiamo la fortuna di essere un centro di aggregazione per i giovani, con diversi locali e una discoteca. Per questo motivo qui più che altrove il problema dell’abbassamento dell’età dei consumatori di bevande alcoliche è particolarmente evidente».

La campagna

Da qui è partita la campagna “Divertirsi… usando la testa”. «Soprattutto nei fine settimana Gattinara – prosegue Baglione – richiama moltissimi giovani del circondario che passano in città il loro sabato sera. Questa bella realtà è però da qualche tempo influenzata dalle cattive abitudini che, soprattutto tra i giovanissimi si stanno diffondendo a livello nazionale. In particolare la tendenza tra i ragazzi e le ragazze che escono nel fine settimana è quella di abusare di alcolici. Di conseguenza, diventare successivamente molesti oltre a mettere a serio rischio la propria salute. Queste pessime abitudini stanno dilagando in tutta Italia soprattutto tra i giovanissimi, ragazzi e ragazze tra i 14 e i 16 anni».

Un’azione d’equipe

Per affrontare questa situazione il Comune, i gestori dei locali e le forze dell’ordine hanno deciso di agire insieme per affrontare questa seria problematica. «Da subito si è deciso di affiggere in tutti i locali appositi cartelli con evidenziato il divieto di vendere e somministrare alcolici ai minori di anni 18, come già previsto del resto dalla legge e, contestualmente, intensificare i controlli da parte delle forze dell’ordine. Inoltre, nei prossimi giorni, sarà emanata un’ordinanza mirata che vieta, tra l’altro, il consumo in strada di bevande alcoliche oltre i 15 metri dai locali».

Un problema complesso

Certo un’ordinanza e controlli non bastano per risolvere il problema, che ha caratteristiche educative e sociali. «È evidente che il problema è ben lungi da essere risolto, ma si è deciso di affrontarlo insieme e di portarlo all’attenzione soprattutto dei genitori che, spesso, ignorano il comportamento dei loro figli. Tra l’altro il più delle volte il consumo di alcolici da parte di minori non avviene nei locali ma sulle strade. Girano con bottiglie di plastica piene di sostanze alcoliche acquistate da qualche amico maggiorenne nei supermercati. Intervenire con provvedimenti specifici per tutelare la salute dei ragazzi in primo luogo, e per garantire al tempo stesso una maggiore sicurezza sulle strade salvaguardando l’ordine pubblico e il decoro cittadino sono le priorità che si sono individuate. Sperando che il senso civico possa pervadere sempre di più la comunità nel suo complesso».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente