Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Varallo cena solidarietà resta al buio per un guasto
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Varallo cena solidarietà resta al buio per un guasto

La serata è comunque riuscita, con un tocco di atmosfera in più.

varallo cena

Varallo cena solidale al buio: un evento ancora più ricco di atmosfera per l’istituto comprensivo.

Varallo cena solidale

A cena per solidarietà con l’istituto comprensivo di Varallo. Venerdì sera, nel salone delle scuole medie, la “Commissione Scuola – Famiglia Solidarietà” ha tenuto il tradizionale appuntamento benefico che ogni anno riunisce le famiglie e gli amici degli alunni della scuola dell’infanzia, della primaria e delle medie con il duplice scopo di creare un evento di aggregazione e sensibilizzare i più piccoli e le loro famiglie alle problematiche legate alle malattie grazie o rare e genetiche che affliggono tanti bambini e le loro famiglie. Quest’anno, per gli oltre 330 partecipanti, il tutto è stato reso più emozionante da un imprevisto tecnico che ha fatto mancare la luce per tutto il resto della serata. Le insegnanti, sempre piene di risorse, si sono subito attivate e hanno posto rimedio alla situazione, ingegnandosi e trovando metodi di illuminazione alternativi che hanno reso più suggestiva e romantica l’atmosfera della serata che si è conclusa con successo distribuendo tutte le portate.

La ricerca scientifica

«È stata davvero una bella serata – commenta Liviana Righes, responsabile della Commissione e organizzatrice della serata -: nonostante l’inconveniente elettrico siamo riusciti a portare a termine la cena che ci ha permesso di raccogliere fondi da destinare ad alcune associazioni locali che si occupano di portare avanti la ricerca per la cura delle malattie». Beneficeranno del contributo la “Lega Italiana fibrosi cistica Onlus”, la “Ugi Novara” che opera nell’ambito dei tumori, il “Circuito Viola” e “Fiori Blu Onlus” che aiuta i bambini ipovedenti. Alla cena erano presenti anche i rappresentanti delle associazioni che beneficeranno delle donazioni.

Per la scuola

«Altri fondi saranno destinati alla nostra scuola – precisa Righes -: per lo “Sportello d’ascolto psicologico” messo a disposizione dei ragazzi delle scuole medie e per lo Sportello per i genitori dell’istituto e per gli strumenti della media musicale. Siamo davvero molto soddisfatti e, unitamente alla dirigente Raffaella Paganotti, vogliamo ringraziare tantissimo tutti i negozianti varallesi che hanno aderito all’iniziativa donandoci alcune delle materie prime utilizzate per preparare i piatti, le pasticcerie che ci hanno regalato i dolci, le mamme e le nonne degli alunni che hanno preparato le torte, i Dughi che hanno cucinato per noi e tutti volontari che ci hanno aiutato rendendo questa serata unica e significativa. Senza la collaborazione di tutti non sarebbe stato possibile organizzare l’evento».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente