Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Veglia delle Palme trasloca a Boca causa maltempo
Attualità Novarese -

Veglia delle Palme trasloca a Boca causa maltempo

L'incontro guidato dal vescovo Brambilla era in programma sabato a Omegna. Ma si prevede pioggia battente.

padre alex

Veglia delle Palme trasloca a Boca causa maltempo: appuntamento sabato con il vescovo di Novara Franco Giulio Brambilla.

Veglia delle Palme trasloca a Boca causa maltempo

Le previsioni meteo che annunciano piogge intense per sabato hanno costretto gli organizzatori a decidere di trasferire la Veglia delle Palme 2019 al santuario di Boca, inizialmente in programma nella città di Omegna. L’appuntamento è a partire dalle 18, con la celebrazione presieduta da monsignor Franco Giulio Brambilla che inizierà alle 20.45.

Un momenti dedicato ai giovani della diocesi

«Il programma cambia, ma non il cuore della proposta: un momento per i giovani della diocesi di preghiera e riflessione guidato dal vescovo – dice don Marco Masoni, direttore dell’ufficio di pastorale giovanile -. L’appuntamento conclude il percorso spirituale della Lectio Divina nei vicariati ed insieme rappresenta l’ultima tappa del triennio mariano voluto da papa Francesco per le Giornate Mondiali della Gioventù nelle diocesi. Al centro della riflessione proprio la conclusione del dialogo tra Maria e l’angelo: “Ecco la serva del Signore; avvenga per me secondo la tua parola” (Lc 1,38)».

Il programma del meeting

Il programma prenderà il via alle 18 con la tavola rotonda (moderata dal giornalista di Radiocor Il Sole 24 Ore Andrea Fontana) “Cercatori di felicità”, con ospiti il gesuita Emilio Zanetti e l’atleta paraolimpico Daniele Cassioli. A partire dalle 19 e sino alle 20.30 circa, spazio per le confessioni e l’adorazione. Dopo la cena al sacco, la Veglia si aprirà alle 20.45 con l’accoglienza dell’immagine della Madonna del Sangue di Re icona-simbolo del triennio di pastorale giovanile, portata dai ragazzi di Varallo, dove si era tenuta la Veglia 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente