Notizia Oggi Borgosesia > Attualità > Vittorio Sgarbi promuove Varallo su RaiUno
Attualità Varallo e Alta Valsesia -

Vittorio Sgarbi promuove Varallo su RaiUno

«Questi luoghi erano un segmento di civiltà italiana esclusa dalla storia dell’arte, oggi invece ne sono un capitolo fondamentale».

Vittorio Sgarbi promuove Varallo e il suo Sacro Monte in tv.

Vittorio Sgarbi promuove Varallo su Rai1

Da Genova al Monte Rosa, passando per il Sacro Monte di Varallo. Il santuario cittadino, sito dell’Unesco, è stato uno dei luoghi protagonisti della puntata di “Grand Tour” andata in onda nella serata di martedì 13 agosto su Rai Uno e registrata durante l’Alpàa prima della serata di Vittorio Sgarbi su Leonardo da Vinci. Proprio il famoso critico d’arte, infatti, ha fatto da cicerone a uno dei tre conduttori del programma, Angelo Mellone.

La fama che merita

Per la puntata dedicata ai territori tra il mare della Liguria e il ghiacciaio alpino del Belvedere, Mellone è entrato nei panni di un vecchio pellegrino e ha seguito Sgarbi tra le cappelle del Sacro Monte per una vera e propria lezione di storia dell’arte. «Questo luogo, che esiste dal Cinquecento e in cui hanno lavorato i più grandi artisti lombardi prima e dopo Caravaggio, è diventato più conosciuto grazie allo spirito di un grande scrittore cristiano, Giovanni Testori, che cominciò a parlare del “gran teatro montano” in libri scritti negli anni Cinquanta, quando qui non veniva nessuno – ha spiegato il critico durante il programma tv -. Questi luoghi erano un segmento di civiltà italiana esclusa dalla storia dell’arte, oggi invece ne sono un capitolo fondamentale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente