Cronaca Fuori zona -

Accoltella alla gola il papà: arrestato

Una vicenda assurda accaduta nel Vercellese. Il ragazzo è stato portato in carcere.

Accoltella alla gola il papà: arrestato. Un 27 enne aveva accoltellato alla gola il padre 57 enne procurandogli delle profonde ferite. E’ stato arrestato per tentato omicidio e su disposizione del PM della Procura di Vercelli è stato tradotto in carcere.

Come riporta Prima Chivasso i carabinieri della stazione di Santhià hanno arrestato un giovane per tentato omicidio (parricidio). Venerdì 3 settembre, verso le 22, a Santhià, è giunta una richiesta di intervento alla centrale operativa di Vercelli, da parte di un residente il quale segnalava una lite in atto all’interno di un’abitazione. Sul posto è stata inviata la pattuglia della stazione di Santhià capeggiata dal Comandante Luogotenente Lobrano, il quale ha riscontrato un fatto molto grave. Un 27 enne aveva accoltellato alla gola il padre 57 enne procurandogli delle profonde ferite.

Soccorsi

Poco dopo è intervenuto anche il personale sanitario che ha cercato di suturare le ferite per evitare che la vittima si dissanguasse. Sul posto sono interenuti anche gli investigatori del Nucleo Investigativo di Vercelli per i rilievi tecnici.

Il racconto

Il figlio 27 enne, affetto da problemi psichici, raccontava ai carabinieri che poco prima aveva avuto una lite violenta a causa di un rimprovero che il padre, invalido, aveva manifestato nei suoi confronti. Preso da un raptus aveva estratto dalla tasca un coltello a serramanico (sequestrato) e si era avventato sul padre ferrando due fendenti alla gola. La vittima è stata trasportata all’Ospedale di Vercelli ove veniva operata e ricoverata in prognosi riservata.

Arrestato

Il 27 enne è stato arrestato per tentato omicidio e su disposizione del PM della Procura di Vercelli è stato tradotto in carcere.

Un Commento

  • Martino Camerino ha detto:

    A mio parere il nome e cognome dell’aggressore andrebbe pubblicato in quanto non per caso il tizio aveva in tasca un coltello serramanico, sicuramente era una sua abitudine portare con se il coltello serramanico e che o prima o poi lo avrebbe usato. questi soggetti vanno resi pubblici e segnalati da chiunque ne venga a conoscenza, con provvedimenti seri, onde evitare che casi analoghi non avvengano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *