Cronaca Borgosesia e dintorni -

Borgosesia sequestro di persona: condannata famiglia

Pena totale di 9 anni e 10 mesi per padre, madre e figlio accusati di aver tenuto sotto chiave a Rozzo una donna e la sua figlioletta

borgosesia straniero

Borgosesia sequestro di persona: condannata intera famiglia

Borgosesia sequestro di persona: condannata intera famiglia

Intera famiglia condannata per un episodio accaduto nel settembre 2015. E che condanna: per i tre accusati (padre, madre e figlio) il pm aveva chiesto una pena complessiva di tre anni e mezzo, il giudice ha triplicato la richiesta: tre anni e due mesi a testa per i genitori, tre anni e mezzo per il figlio, per un totale di 9 anni e 10 mesi. Il tutto per aver tenute sequestrate per una notte una donna e la figlia minorenne in una stanza in frazione Rozzo di Borgosesia. Erano state tenute chiuse a chiave, senza acqua, senza cibo e senza bagno

Una notte chiuse in una stanza al buio

Questo l’episodio che ha determinato la condanna: la donna sequestrata era un tempo compagna del figlio dei sequestratori: una relazione terminata male, ma lei e la figlia avevano continuato ad abitare a Rozzo, dove avevano convissuto in affitto, mentre lui se n’era tornato in famiglia a Valduggia. I contrasti sulla divisione dei beni erano però degenerati al punto che l’intera famiglia sarebbe partita da Valduggia per presentarsi in casa delle due a Rozzo, dove le avrebbero tenute chiuse in una stanza per una notte.

Loro hanno sempre negato l’episodio

I tre imputati hanno sempre negato gli addebiti, ma il tribuale ha dato loro torto. Sono anche stati condannati a un risarcimento di 5mila euro e al pagamento delle spese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.