Cronaca Gattinara e Vercellese -

«Controlliamo il mercurio». A Gattinara anziani derubati da finti tecnici

Gli amministratori invitano i cittadini a non lasciare entrare in casa persone sconosciute e, all'occorrenza, a chiamare le forze dell'ordine.

«Controlliamo il mercurio»: con questa scusa dei truffatori si sono introdotti in una casa e hanno messo a segno un furto.

«Controlliamo il mercurio»: la truffa

Hanno finto di dovere controllare la presenza di mercurio nell’acqua e, con questa scusa, si sono introdotti nella casa di due anziani, dove hanno messo a segno un furto. Nei giorni scorsi a finire nel mirino di alcuni malintenzionati è stata una coppia di anziani gattinaresi. «Purtroppo hanno derubato una famiglia della città – spiega il vice sindaco Daniele Baglione -. Sconosciuti si sono finti professionisti delle tubazioni e hanno spiegato ad una coppia di anziani che dovevano controllare il valore del mercurio nelle acque. Fingendo di fare verifiche non ben chiare, i responsabili del gesto hanno sottratto dei preziosi».

LEGGI ANCHE: Valdilana compra la piscina online ma è una truffa

Finti incaricati

E questo non è l’unico caso di colpi messi a segno da finti tecnici. «Erano comparsi nei giorni scorsi messaggi sulle porte di ingresso di abitazioni, da parte di aziende specializzate – prosegue l’amministratore -. Questi volantini invitavano i residenti a far entrare in casa gli operatori per consentire loro di procedere al cambio utenze. Purtroppo a volte delle persone si fingono incaricate quando in realtà non lo sono affatto; e così approfittano della benevolenza dei cittadini per cercare di derubarli».

Le forze dell’ordine

Per questo motivo Baglione mette in guardia. «Per evitare che si verifichino furti e altri episodi spiacevoli, è bene non far entrare nella propria abitazione chi non si conosce – conclude il vice sindaco -. E se per qualche motivo si hanno dubbi sulla identità di chi si ha di fronte, è sempre meglio contattare le forze dell’ordine e farsi aiutare. Purtroppo c’è ancora chi tenta di approfittarsi delle persone ammaliandole con bei discorsi: diffidiamo di questi cialtroni e stiamo attenti».

Immagine di repertorio

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.