Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Crollo del ponte dell’A10 a Genova: il numero dei morti è salito a 35, fra cui un bambino
Cronaca Fuori zona -

Crollo del ponte dell’A10 a Genova: il numero dei morti è salito a 35, fra cui un bambino

Secondo la Protezione civile in quel momento stavano transitando sul viadotto una trentina di veicoli e tre mezzi pesanti

Crollo del ponte a Genova, 4 le persone estratte vive dalle macerie, 14 i feriti, di cui 5 in codice rosso e 4 in codice giallo, una decina i dispersi, senza contare i traumatizzati psichici: è il tragico parziale bilancio di quanto accaduto stamattina

Crollo del ponte Morandi a Genova

E’ salito a 35 il numero dei morti per il crollo del ponte Morandi, a Genova. Il viadotto dell’A10 si è schiantato sul greto del torrente Polcevera. Fra le vittime c’è anche un bambino. Quattro le persone estratte vive dalle macerie, 14 i feriti, di cui 5 in codice rosso e 4 in codice giallo, una decina i dispersi, senza contare i traumatizzati psichici: è il tragico parziale bilancio di quanto accaduto stamattina. Secondo la Protezione civile al momento del crollo stavano transitando sulla struttura una trentina di veicoli e tre mezzi pesanti. Ancora in corso, ovviamente, le operazioni di rimozione dei detriti, con il numero dei morti che è destinato ad aumentare. I decessi non riguarderebbero persone che si trovavano nelle case o in transito sotto la struttura, bensì solo chi occupava i veicoli precipitati da oltre 100 metri. Durante i soccorsi c’è stata anche una fuga di gas, che ha obbligato i Vigili del fuoco a evacuare la zona. Attuate le stesse procedure per i terremoti, peraltro c’è il rischio che altre parti del ponte possano crollare. Per tale ragione sono state sfollate le persone da tutti gli edifici circostanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *