Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Donna disabile segregata in una stanza
Cronaca Fuori zona -

Donna disabile segregata in una stanza

Viveva in condizioni terribili, chiusa in una camera in un alloggio di Alessandria

forza il blocco

Donna disabile segregata in una camera, senza potere nemmeno andare in bagno: un caso raccapricciante scoperto ad Alessandria.

Donna disabile segregata nel letto

Da qualche tempo, i vicini lamentavano cattivo odore proveniente da un appartamento in centro ad Alessandria. Ma difficilmente avrebbero potuto immaginare la terribile storia che si stava consumando nell’alloggio. Al suo interno, infatti, una donna disabile di 48 anni era stata segregata in una stanza. La donna era costretta a letto insieme a due cani. Non aveva nemmeno la possibilità di andare in bagno. La stanza era chiusa a chiave e con finestre e persiane chiuse.

La denuncia

L’uomo accusato di averla tenuta chiusa in quella stanza è un 37enne di Cremona. Era lui a portare del cibo alla donna, due volte al giorno. Ora è stato denunciato per sequestro di persona, circonvenzione di incapace e abbandono di persona incapace. L’ipotesi è che tenesse segregata la donna per appropriarsi della sua pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente