Notizia Oggi Borgosesia > Cronaca > Maltrattava cavalli per vendetta: condannato stalliere di Masserano
Cronaca Gattinara e Vercellese -

Maltrattava cavalli per vendetta: condannato stalliere di Masserano

Un animale è stato ridotto alla fame, mentre per l'altro si è reso necessario l'abbattimento a causa di una malattia non curata per tempo.

maltratta cavalli

Maltrattava cavalli per vendicarsi: un uomo è stato condannato dal tribunale con questa accusa.

Maltrattava cavalli: condannato

Avrebbe maltrattato due cavalli per vendetta contro i proprietari. Aveva portato un cavallo che gli era stato affidato quasi alla morte e per l’altro era stato necessario e per l’altro era stato necessario l’abbattimento in seguito a una brutta colica non curata. Un 77enne è stato condannato a una pena di quattro mesi e al pagamento di una somma di 21 mila euro a favore dei due cavalli che aveva avuto in affidamento. L’accusa era di maltrattamenti di animali. L’uomo era un grande esperto di cavalli, un istruttore con tanto di qualifica, ma secondo la pubblica accusa avrebbe danneggiato i due esemplari apposta.

Malattie e fame

Si trattava di animali di proprietà della famiglia da cui aveva avuto in gestione un centro ippico a Masserano e i cui rapporti erano tesi. Nonostante la sua grande esperienza l’uomo non aveva segnalato una malattia del cavallo e quando era intervenuto il veterinario, ormai era troppo tardi. Tanto che l’animale era stato abbattuto. Verso l’altro cavallo, di proprietà del titolare della struttura, invece l’istruttore non aveva più dato da mangiare riducendolo alla fame sottoponendolo a sevizie insopportabili. Questo era il quadro accusatorio e le parti civili hanno sostenuto che l’uomo avesse fatto apposta a ridurre così gli animali, vista la sua grande esperienza nel settore non avrebbe non potuto accorgersi delle condizioni degli animali. Una tesi accolta dal giudice.

Immagine di repertorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente