Seguici su

Cronaca

Massacrato di botte: è morto il 35enne ricoverato in gravissime condizioni

Pubblicato

il

Massacrato di botte: è morto il 35enne ricoverato in gravissime condizioni. Al pronto soccorso aveva raccontato di essere stato vittima di un pestaggio.

Massacrato di botte: è morto il 35enne ricoverato in gravissime condizioni

E’ morto all’ospedale di Casale l’uomo di 35 anni originario di Trino che l’altro giorno era stato portato sofferente al pronto soccorso dell’ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato a seguito di un pestaggio. Questo almeno è quello che lui ha riferito, prima di perdere conoscenza.

Era stato notato da alcuni passanti alla stazione ferroviaria, ed era stata allertata un’ambulanza affinché fosse portato in ospedale. Si chiamava Cristian Martinelli

“Sono stato picchiato”

Agli operatori sanitari l’uomo aveva raccontato di essere stato vittima di un pestaggio da parte di ignoti. Poi aveva perso conoscenza, per cui non ha potuto fornire ulteriori indicazioni.

Benché non presentasse ferite evidenti, all’uomo sono stati diagnosticati traumi interni e gravi emorragie. Una situazione che è via via precipitata, tanto che fin dalle prime ore i medici sono stati pessimisti sull’esito della situazione. E purtroppo lo scenario peggiore si è avverato: il 35enne ha cessato di vivere nella giornata di ieri, domenica 16 ottobre, dopo un giorno e mezzo di agonia.

Una vicenda drammatica sulla quale i carabinieri hanno ovviamente avviato una indagine. A chiarire le cause del decesso sarà l’autopsia.
Foto d’archivio

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *